Struttura nell’area sagra di Paganico, Zappia (Lega): “Proposta già vista ma bloccata dalla normativa”

Il consigliere presenta un'interpellanza

Nuova struttura nello spazio sagra di Paganico, sul progetto approvato dalla giunta comunale di Capannori interviene il consigliere comunale della Lega Bruno Zappia.

Un nuovo fabbricato per l’area della sagra di Paganico

“Credo che tutti i cittadini non possano che rallegrarsi di tale decisione anche se ci pare un po’ forzata la pretesa di finanziare l’opera con i Fondi di Next Generation Eu – dice Zappia -. Vorremmo ricordare che anche  le precedenti amministrazioni avevano avanzato la stessa proposta di realizzare una struttura a servizi nell’area indicata, andando però sempre a cozzare con la normativa che impone aree di tutela e di rispetto dei punti di prelievo dell’acqua per il consumo umano, ivi compresi ovviamente i pozzi dell’acquedotto che esistono nelle immediate vicinanze. Ci siamo riletti il D.lgs 152/2006 che non ci risulta modificato e che ci pare vieti molte attività tra cui le costruzioni nel raggio di 200 metri dai punti di captazione delle acque. Quindi dobbiamo desumere che la normativa sia cambiata e/o che il Comune di Capannori abbia ottenuto una deroga dalla Regione o dall’Arpat per poter procedere a realizzare il progetto indicato? Ho presentato una interpellanza”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.