Via al Fornaciari bis: tre conferme e un volto nuovo in giunta foto

Ci sono Menchetti, Fanucchi e Lamandini. Entra Adorni. Il sindaco: "Cercherò di coinvolgere il più possibile tutta la squadra"

Tre conferme e un volto nuovo per la giunta del Fornaciari bis, annunciata questa sera (30 giugno) in apertura della prima seduta del consiglio comunale. Della squadra di governo faranno parte i consiglieri eletti Roberta Menchetti, che assume anche il ruolo di vicesindaco, Franco Fanucchi, Eleonora Lamandini e Michele Adorni. La seduta si è aperta con il ricordo da parte del sindaco di Emi Stefani, recentemente scomparso. Il primo cittadino ha chiesto un minuto di silenzio per dimostrare anche così la vicinanza dell’amministrazione alla famiglia per la grave perdita.

Il sindaco, Leonardo Fornaciari, tiene per sé le deleghe alla polizia municipale, sicurezza, pianificazione urbanistica, sostenibilità, assetto e tutela del territorio, sicurezza idraulica.

Alla vicesindaca Roberta Menchetti sono affidati finanze e bilancio, attività produttive, rapporti con le aziende partecipate, valorizzazione del centro commerciale naturale, Pnrr, bandi e finanziamenti.

Franco Fanucchi assume le deleghe ai lavori pubblici e infrastrutture comunali, edilizia scolastica, ambiente, protezione civile, piano di eliminazione delle barriere architettoniche.

A Eleonora Lamandini le competenze su cultura, pubblica istruzione, sostegno alle disabilità, pari opportunità e famiglia.

Infine Michele Adorni, alla prima esperienza amministrativa, si occuperà di politiche sociali e abitative, solidarietà sociale, asili nido, lavoro e personale.

giunta Fornaciari Porcari

“Voglio sottolineare – commenta il sindaco, Leonardo Fornaciari – l‘importanza di tutte e dodici le persone che si sono messe al servizio della lista Viviamo Porcari. Sono valore ed energia irrinunciabile per il presente e per il futuro. A mano a mano che le commissioni consiliari prenderanno forma e verrà individuata la figura di presidenza del consiglio comunale, assegnerò ai consiglieri incarichi mirati. Durante la consiliatura, come già fatto nei cinque anni passati, cercherò di coinvolgere il più possibile tutta la squadra. Iniziamo con i migliori auspici e intenzioni: consolidare i progetti in essere e portare a compimento le nuove sfide che abbiamo davanti a noi per migliorare ulteriormente la qualità della vita dei porcaresi”.

“Auguro a tutti i consiglieri e a tutte le consigliere – ha aggiunto Fornaciari – un sereno e costruttivo dialogo. Sono certo che minoranza e maggioranza garantiranno una sana dialettica democratica, senza esasperare mai i toni, nell’interesse della grande comunità che tutti noi rappresentiamo”.

Rimangono da assegnare ai consiglieri comunali di maggioranza alcune deleghe, come lo sport, la digitalizzazione, le politiche giovanili, il turismo e la valorizzazione delle località più distanti dal centro (Padule e Rughi).

Il consiglio comunale di Porcari vede eletti, per Viviamo Porcari, Leonardo Fornaciari, Roberta Menchetti, Franco Fanucchi, Susy Rovai, Michele Adorni, Eleonora Lamandini, Serena Toschi, Simone Giannini e Tommaso Andreotti. Per La Porcari che vogliamo siedono in consiglio Barbara Pisani, Massimo Della Nina, Riccardo Giannoni e Diego Giannini.

Alla comunicazione dei membri costituenti la giunta è seguito un intervento significativo del sindaco, che si è detto sicuro di poter instaurare un dialogo costruttivo e sinergico al di la delle divergenze che caratterizzeranno il confronto tra maggioranza e opposizione. Un approccio disteso e conciliante che intende favorire uno sforzo congiunto per il bene del paese.

“Auguro indistintamente a tutto il consiglio comunale un buon lavoro per il bene del paese. Sono sicuro che sebbene ci differenzieremo spesso su tanti argomenti, insieme contribuiremo a far sì che Porcari progredisca e migliori ancora” questo l’auspicio di Fornaciari, che a tal proposito ha voluto esaltare il ruolo della minoranza nell’ecosistema amministrativo, una funzione di controllo indispensabile per preservare la vitalità democratica all’interno del consiglio.

Questa tornata elettorale è importante e ci affida delle responsabilità cruciali, compreso il ruolo fondamentale della minoranza – afferma Fornaciari – il ruolo di controllo, attenzione e aiuto è stato e continua a essere importantissimo per un consiglio comunale che, nelle sue differenze interne, ha dimostrato di poter dare dei risultati

Alle parole di Fornaciari sono seguite quelle di Barbara Pisani, suo contraltare nelle amministrative appena conclusesi che siede ora nei banchi del consiglio comunale. L’ex candidata ha innanzitutto rinnovato, a nome del gruppo d’opposizione le congratulazioni al sindaco rieletto, ricambiando i suoi auspici e confidando in un operato sempre rivolto al bene del paese. Successivamente la Pisani ha riaffermato e rinnovato l’impegno suo e della sua squadra nel sostenere le proposte realmente conformi alle istanze dei cittadini e a verificare l’attuazione del programma da parte della giunta.

Noi svolgeremo il nostro ruolo, avendo come stella polare il bene della nostra comunità – dichiara la Pisani – la nostra sarà un’opposizione che esaminerà le singole questioni sottoposte al consiglio, sostenendo solo quelle che riteniamo essere rivolte al bene di Porcari e verificherà l’attuazione del programma prefissato. Vigileremo e segnaleremo laddove le promesse elettorali non verranno mantenute”

Una forte dichiarazione d’intenti che si accompagna a un’accorata richiesta di correttezza, trasparenza e rispetto da parte di sindaco e giunta.

Chiedo alla maggioranza correttezza e trasparenza nell’azione amministrativa, nella gestione della vita politica del comune e . Chiedo inoltre correttezza e rispetto nelle relazioni con l’opposizione, evitando l’attacco pretestuoso alla minoranza e contenendo alcuni sostenitori troppo agguerriti. E ciò che ha detto prima il sindaco mi fa ben sperare in tal senso“.

La giunta

Roberta Menchetti, 56 anni, avvocata, sposata con una figlia, già assessora per due mandati amministrativi, con Alberto Baccini prima e con Leonardo Fornaciari. “Torno al timone del bilancio comunale con la determinazione di sempre e la responsabilità di gestire al meglio le opportunità rappresentate dai fondi del Pnrr. Tra le mie nuove deleghe c’è la valorizzazione del centro commerciale naturale: lavoreremo da subito per favorire l’insediamento di nuove attività di vicinato, veri presidi di vitalità e sicurezza”.

Franco Fanucchi, 59 anni, insegnante, sposato con tre figli, già assessore per due mandati amministrativi, con Alberto Baccini prima e con Leonardo Fornaciari poi, di cui è stato vicesindaco. Appassionato di sport, pratica la mountain bike anche a livello agonistico. “Abbiamo una squadra forte e determinata – ha detto – per affrontare le numerose sfide che avremo davanti nei prossimi cinque anni, molti progetti da portare avanti e altri ambiziosi da iniziare al più presto. Noi siamo pronti. Ringrazio il sindaco per la rinnovata fiducia e auguro a tutti noi un buon lavoro”.

Eleonora Lamandini, 40 anni, impiegata, sposata e mamma da pochi mesi, assessora uscente della prima giunta Fornaciari. “Sono felice di questo incarico – ha detto – che mi permette di continuare il lavoro iniziato negli ultimi due anni della precedente amministrazione, e sono orgogliosa di far parte di una squadra che saprà lavorare bene. Le sfide che ci attendono sono molte e personalmente metterò tutto il mio impegno affinché temi importanti come la scuola, la cultura, le pari opportunità, l’inclusione di tutti e tutte siano al centro della nostra azione amministrativa”.

Michele Adorni, 34 anni, agente immobiliare, sposato con Jessica e papà di Gregorio e Galileo, impegnato da sempre nel mondo del commercio per il suo sviluppo. “Ringrazio il sindaco – ha detto – per la fiducia. Le politiche sociali dimostrano la loro efficacia nei momenti critici che la vita di ognuno può incontrare, significano solidarietà ma anche darsi da fare per una più diffusa cultura dell’inclusione. Il dialogo con le imprese del territorio sarà fondamentale per difendere e valorizzare il lavoro, che rappresenta dignità e riscatto personale, così come quello con il personale dell’ente per rendere i servizi più efficienti e più agevoli le attività dei dipendenti. Non resta che mettersi a lavoro”.

La presidenza del Consiglio

Il quarto punto affrontato dal consiglio ha riguardato l’elezione del presidente e del vice presidente del consiglio comunale, questione rinviata alle prossime settimane e che sarà oggetto di concertazione tra Pisani e Fornaciari. I due si confronteranno e individueranno le figure idonee a rivestire le due cariche istituzionali. Dopo l’approvazione unanime del rinvio si è passati all’elezione della commissione elettorale comunale. A comporre la commissione effettiva sarà il trittico Pisani, Rovai e Giannoni, mentre la commissione vicaria sarà presieduta da Simone Giannini, Serena Toschi e Riccardo Giannoni. L’ultimo punto ha interessato la proroga, fino a dicembre 2022, del servizio di segreteria comunale in collaborazione col comune di Pescaglia, e ha incontrato il favore unanime del consiglio.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.