Rifiuti zero, Capannori primo Comune a ottenere la certificazione europea

L'entusiasmo del sindaco: "Un risultato che conferma che siamo sulla strada giusta"

Capannori è il primo Comune rifiuti zero ad ottenere la certificazione europea. A questo obiettivo avevano lavorato, fianco a fianco, amministrazione comunale e centro rifiuti zero. E alla fine il risultato è arrivato.

“Ce l’abbiamo fatta – annuncia il sindaco Luca Menesini -. Il modello Capannori, oggi avanzatissimo e punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale, ha ottenuto la certificazione europea di Comune rifiuti zero e siamo il primo Comune d’Italia a ottenere il riconoscimento. Un risultato importante, che ci conferma che siamo sulla strada giusta che mette al centro la tutela ambientale, i rifiuti come risorse da riportare a nuova vita e non da bruciare, la lotta al cambiamento climatico, oggi sfida epocale sotto tanti punti di vista. Ringrazio per questo risultato tutti i cittadini di Capannori, una comunità coesa e pronta a rispondere positivamente a ogni innovazione; l’azienda Ascit Servizi Ambientali Spa e tutti i suoi lavoratori; il Centro di Ricerca Rifiuti Zero Capannori.it prezioso e appassionato collaboratore; e ovviamente Rossano Ercolini, maestro sul tema che è sempre stato al nostro fianco con idee, suggerimenti e coraggio. Un grande risultato, un risultato di tutti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.