Zappia (Lega): “La riqualificazione di piazza Moro? Soldi sprecati”

Il consigliere comunale: "L'amministrazione dovrebbe pensare alle manutenzioni del territorio"

Il consigliere comunale della Lega Capannori Bruno Zappia torna a criticare la scelta di riqualificare piazza Aldo Moro a Capannori. “Nel 2019 – afferma – sono stati spesi 2,5 milioni di denari pubblici per la realizzazione della nuova piazza antistante il palazzo comunale. Al netto delle difficoltà pandemiche la piazza è stata utilizzata per due concerti del primo maggio e veramente pochissimo altro. A cosa è servito abbattere numerosi alberi, eliminare 40 posti auto, lasciare la rotatoria davanti al Penny Market ancora in fase di cantiere da tre anni, se poi un contenitore ampio ed importante ed osannato come questo deve sempre rimanere vuoto? Semplice. Perché questa piazza è tutta in cemento e, senza un albero che possa mitigarne il calore accumulato durante le assolate giornate estive, la sera risulta essere inutilizzabile per il troppo calore che rilascia. Quando piove, invece, è matematico bagnarsi durante l’attraversamento. Questa è la politica della sinistra incompetente, incapace ed ignorante politicamente, buona solo a sprecare i soldi dei contribuenti capannoresi in progetti privi di vera utilità”.

“In questi giorni, nel campo dietro al comune – continua Zappia -, è in fase di allestimento il palco che ospiterà gli eventi della kermesse …ma la notte sì!, ovvero eventi di musica, teatro e cinema che allieteranno le serate estive. Come tutte le volte che vi è un avvenimento importante e di prestigio, squadre di operai procedono celermente al taglio dell’erba e alla sistemazione delle zone adiacenti il comune, e questa è un’offesa a tutti i cittadini. La manutenzione del territorio deve essere costante tutti i giorni e non solo in caso di necessità. Dubito che gli amministratori politici di Capannori vadano dal parrucchiere solo quando sono invitati ad una cerimonia, e quindi mi incuriosisce come per la manutenzione pubblica si adoperino diversamente. Poiché questo è l’increscioso ed incapace modo di lavorare della giunta e del sindaco, mi permetto di invitare l’assessore Micheli ad organizzare 52 eventi all’anno per ogni frazione, uno a settimana, così che si risolvano definitivamente i problemi di degrado urbano presenti su tutto il territorio comunale”.

“Mi rivolgo ai capannoresi – conclude Zappia – invitandoli a prendere veramente coscienza di quanto questa amministrazione viva alla giornata, senza lungimiranza e, quando mette mano a dei progetti, questi puntualmente si rivelino cattedrali nel deserto come le piste ciclabili, oppure operazioni propagandistiche”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.