Viabilità, a Marlia al via uno studio per riqualificare le vie più trafficate

L'idea di base del progetto consiste nell'introdurre ulteriori arredi stradali per ridurre la velocità di transito, soprattutto dei mezzi pesanti

Via allo studio di un progetto di riqualificazione di via Masini, via Lombarda e via Spadoni a Marlia. In particolare, si tratta della prosecuzione della messa in sicurezza della viabilità di quella zona, iniziata nel 2019, e resa necessaria dal fatto che queste tre vie risultano, insieme a via di Carraia, le strade comunali maggiormente attraversate dai mezzi pesanti.

Un obiettivo chiave dell’amministrazione Menesini che anche a Marlia, come in altri paesi, è intervenuta con la realizzazione di zone a 30 km/h, con la creazione di isole spartitraffico e con il cordonato con cui ha preso corpo un percoso pedonale in sicurezza per raggiungere la centrale via Paolinelli.

“Grazie a uno studio molto approfondito sulla mobilità sul territorio – dice l’assessore alla mobilità Giordano Del Chiaro – oggi possiamo progettare interventi mirati per risolvere alcune criticità esistenti e migliorare la qualità della vita delle persone. Lo studio ha confermato che via Masini, via Lombarda e via Spadoni sono tra le più transitate da mezzi pesanti ed è necessario compiere il secondo step di una messa in sicurezza che abbiamo già avviato. Per questo motivo, ho già dato indicazione di lavorare a un progetto di riqualificazione e messa in sicurezza complessivo dell’area, che è anche la viabilità utilizzata per dal polo industriale di Marlia. Entro la fine dell’anno, quindi, organizzeremo un incontro con i residenti della zona per condividere le soluzioni e poi procedere con i lavori. Migliorare la vivibilità dei nostri paesi è una priorità”.

Nello specifico, l’idea di base del progetto di riqualificazione consiste nell’introdurre ulteriori arredi stradali per ridurre la velocità di transito, soprattutto dei mezzi pesanti. Allo stesso tempo si pensa a soluzioni come sperimentare un incrocio rialzato all’intersezione tra via Masini, via Paolinelli e via Santa Caterina e San Prospero, e alla prosecuzione nell’istituzione della zona a 30 km/h con isole spartitraffico arredi vari anche in via Lombarda e via Spadoni.

Già in programma, infine, con le asfaltature che prenderanno il via a fine settembre il rifacimento del manto in dei tratti di queste strade.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.