Menu
RSS

Comitato viabilità Capannori: "No a raddoppio ferrovia. A11 sia tangenziale"

viale europa luccaSi è svolta giovedì sera a Santa Margherita, un’assemblea pubblica sul tema della grande viabilità, degli assi viari, dei sottopassi e delle alternative possibili, organizzata dal Comitato viabilità sostenibile e salvaguardia del territorio. Un incontro in cui il Comitato ha voluto mettere a disposizione dei cittadini sia il progetto degli assi viari così come Anas si accinge a pubblicare come definitivo, ma soprattutto le proposte che le forze politiche di centro-destra e M5S hanno messo sulla carta. Un incontro ritenuto necessario secondo il comitato in quanto in tutti i faccia a faccia con l’amministrazione, "il sindaco Menesini ha sempre parlato sempre e solamente del progetto attuale di Anas e delle modifiche da lui suggerite".

"Ci sembrava giusto - spiega il comitato -che i cittadini sentissero tutte le campane così da poter valutare con la giusta criticità le proposte. Molto interesse hanno suscitato le proposte di Fdi e M5S che malgrado le differenze hanno un punto comune che riguarda l’utilizzo del tratto autostradale Lucca/Capannori/Altopascio come tangenziale in attesa della realizzazione dell’asse viario est-ovest. Una proposta che questo Ccmitato ha messo nero su bianco da tempo, ma che ci è sempre stato detto che era impossibile. Apprezzata anche la partecipazione e l’intervento dei componenti il comitato Assi viari di Lucca da sempre critici su questo progetto e che hanno messo sotto la lente di ingrandimento le posizioni del sindaco e presidente della Provincia Menesini. In difesa dell’amministrazione si è schierato Davide Del Carlo neo-consigliere della lista civicaCapannori 2020”.
2Riguardo il raddoppio ferroviario Pistoia-Lucca, viste anche le molteplici criticità nel tratto Tassignano-Lucca - sostiene il comitato -, sarebbe forse il caso di valutare (come del resto è stato fatto a Montecatini) la non realizzazione di questi due chilometri di raddoppio. Contrariamente a quanto viene affermato dall’amministrazione di Capannori - sostiene il comitato -, i treni merci saranno esattamente quelli che transitano oggi. Quindi nessun incremento delle merci su rotaia. Per i treni passeggeri invece la perdita di tempo, non realizzando il raddoppio nella tratta di Capannori, viene calcolata in circa 2 minuti. Facendo un rapporto costi/benefici, ci chiediamo se sia conveniente buttar giù decine di abitazioni e annessi, far pagare a Fs indennizzi di centinaia di migliaia di euro? Anche su questa possibilità abbiamo notato una convergenza fra diverse forze politiche decisamente fuori dal coro della maggioranza che amministra Capannori.  Resta la ferma necessità della realizzazione di sottopassi da utilizzare non come grande viabilità, ma dimensionati per gli attuali flussi di traffico".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter