Menu
RSS

Rifiuti a Capannori, nasce il Portale del cittadino

portalecittadinoUn Portale del cittadino a portata di tutti, nel nome della trasparenza e della responsabilità. È il nuovo servizio di Ascit, grazie al quale le famiglie e le aziende  potranno controllare il numero di ritiri dei sacchi grigi del 'non riciclabile'. Il servizio è stato presentato questa mattina (11 gennaio) dal sindaco Luca Menesini e dal presidente dell'Ascit Maurizio Gatti.

Il Portale del cittadino è attivo da ieri (10 gennaio) e ha l’obiettivo di rendere più consapevole la popolazione verso l’aspetto chiave della tariffazione puntuale ed è accessibile tramite l’apposito collegamento grafico presente sul sito www.ascit.it. Una registrazione in diretta quella del sindaco, con un simpatico siparietto che lo ha visto protagonista di un'anomalia nel numero, pur sempre esiguo, di conferimenti. "Un sistema semplice, improntato sulla trasparenza e sulla responsabilizzazione del cittadino e delle aziende - afferma il sindaco Luca Menesini - che permette all'utente di visualizzare i propri conferimenti, e come nel mio caso, di segnalarne le eventuali anomalie". “Abbiamo rispettato un impegno che ci eravamo presi assieme al consiglio comunale – afferma il sindaco Luca Menesini -. Questo nuovo servizio online è un forte segnale di trasparenza nei confronti della popolazione. La tariffa puntuale, infatti, ha come elemento chiave il numero degli svuotamenti del rifiuto ‘non riciclabile’. Con il ‘Portale del cittadino’, realizzato sotto il segno della semplicità e dell’immediatezza, si può verificare periodicamente quanto ‘indifferenziato’ produciamo. Auspichiamo inoltre che questa novità sensibilizzi ulteriormente la popolazione nell’adottare comportamenti virtuosi e buone pratiche che portino a un incremento della percentuale di differenziata e a una diminuzione della produzione di rifiuti”. “Lo avevamo annunciato e, oggi, siamo orgogliosi di poter consegnare ai nostri utenti il nuovo Portale del Cittadino – afferma il presidente di Ascit, Maurizio Gatti – Uno strumento di monitoraggio, di analisi e di verifica che riassume due elementi fondamentali per la nostra azienda: la trasparenza, principio gestionale irrinunciabile nella relazione con l’utente e la consapevolezza, elemento essenziale per raggiungere obiettivi comuni. Il nuovo sistema rappresenta un ulteriore passo avanti su questi due aspetti e quindi nel rapporto con il cittadino che, in autonomia e previa autenticazione, potrà consultare online il numero preciso di svuotamenti di “non riciclabile”, evitando così dubbi, con uno stimolo in più a ridurre la produzione annua di indifferenziata”. Il Portale del cittadino è improntato all’immediatezza e alla semplicità per essere facilmente utilizzabile su tutti i tipi di dispositivi: computer, smaprthone e tablet. Al primo accesso, dopo essersi collegati al sito www.ascit.it ed aver cliccato sul banner Portale del cittadino utenti Capannori, bisogna registrarsi inserendo il proprio indirizzo email, la password scelta, il codice fiscale o la partita iva e il codice cliente presente in alto a destra in tutte le bollette Ascit. Si riceverà un’email contenente un link da cliccare per completare la registrazione. A questo punto, inserendo l’indirizzo email e la password scelta, si potrà consultare il numero degli svuotamenti del ‘non riciclabile’. Tra le caratteristiche che rendono semplice il servizio c’è il raggruppamento degli svuotamenti per codice fiscale/partita iva. Se ad esempio un cittadino o un’impresa sono possessori di più immobili, con gli stessi codici di accesso e senza effettuare ulteriori registrazioni, sarà possibile consultare i propri dati, naturalmente suddivisi per utenza. I dati vengono aggiornati ogni tre mesi circa. "Tempi che cercheremo di accorciare - commenta il sindaco Luca Menesini - e che man mano che il servizio si evolve, potranno includere anche lo storico del 2016". Sono quindi adesso disponibili quelli fino al 30 settembre e tutto il 2017. L’obiettivo del comune e di Ascit, dopo una prima fase sperimentale, è quello di rendere più frequente l’aggiornamento dei dati e di ridurre al massimo la produzione di rifiuti, in linea col progetto 'Famiglie rifiuti zero'. "Le Famiglie rifiuti zero - ricorda il presidente dell'Ascit Maurizio Gatti - offrono un'alternativa possibile e vantaggiosa. Un progetto che prevede dal 2019 anche uno sconto del 40 per cento sulla bolletta dei rifiuti". "A questo proposito - conclude il sindaco Luca Mensini - colgo l'occasione per invitare chi fosse interessato al progetto, mercoledì 16 gennaio alle 21 al parco scientifico a Segromigno, sede del centro di ricerca rifiuti zero".

Per ulteriori informazioni: Ecosportello Ascit, numero verde 800.146219, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica ilVenerdì, 11 Gennaio 2019 14:37

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter