Menu
RSS

Capannori, 5 percorsi pedonali a prova anche di anziani

Protocollo intesa percorsi pedonaliCinque percorsi pedonali accessibili a tutti dove passeggiare all’aria aperta in mezzo al verde, apportando benefici alla propria salute e socializzando con le altre persone presto sarà più semplice e alla portata di tutti. A primavera, infatti, saranno tutti percorribili e si potranno praticare sia singolarmente che in gruppi mediante uscite organizzate.

È quello che prevede un apposito protocollo di intesa firmato stamani (17 gennaio) nella sede comunale dal sindaco Luca Menesini, dal direttore zona distretto Piana di Lucca dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, Luigi Rossi, e dal vice presidente del Trofeo Podistico Lucchese, Dante Giuntini. Erano presenti anche l’assessore allo sport Serena Frediani e il dottor Carlo Giammattei direttore di Medicina dello Sport ambiti territoriali Lucca e Versilia Azienda Usl Toscana nord ovest e il dottor Fausto Morgantini del Dipartimento di prevenzione dell'azienda Usl Toscana Nord ovest, ambito territoriale Lucca. Quella di Capannori, fra l’altro, è la prima amministrazione comunale della Piana a sottoscrivere questo tipo di accordo. “Un’opportunità per il benessere di tutti i cittadini – spiega il sindaco, Luca Menesini -. L’amministrazione comunale è da sempre impegnata a promuovere stili di vita sani. Adesso compiamo un ulteriore salto di qualità andando a individuare dei veri e propri percorsi che si potranno compiere quando vogliamo. Siamo fautori di un’attività fisica aperta a tutti; per questo ogni tracciato sarà accessibile. La pratica sportiva è anche aggregazione e socializzazione; assieme alle associazioni sportive lavoreremo quindi per far sì che possano essere organizzate uscite di gruppo. Ringrazio l’Azienda Usl e il Trofeo Podistico Lucchese per l’importante gioco di squadra in questo progetto”. "In una popolazione che invecchia sempre di più - evidenzia il dottor Luigi Rossi, direttore della zona distretto della Piana di Lucca dell'Asl Toscana nord ovest - l'attività fisica è oggi riconosciuta universalmente come un tassello fondamentale dei progetti di promozione della salute: in particolare il progetto sull'invecchiamento attivo, di cui la zona-distretto Piana di Lucca è capofila, insieme a Valle del Serchio, Versilia, Apuane e Lunigiana, trova piena collocazione in quei programmi di riconosciuta efficacia rivolti alla popolazione anziana, come l'attività fisica adattata (Afa), e che non sono da intendere come percorsi sanitari bensì come promozione di uno stile di vita attivo, sano e di aggregazione sociale: sono programmi da intendere per il benessere della persona, sia per il corpo che per la mente e questo progetto mira proprio a raggiungere questi obiettivi”. “La nostra associazione attraverso i propri gruppi sportivi affiliati ben volentieri si impegna alla realizzazione di questi percorsi dove tutti potranno praticare liberamente attività fisica – afferma il vice presidente del Trofeo Podistico Lucchese, Dante Giuntini -. Questi percorsi potranno anche essere inseriti nei nostri calendari ed in particolare nel calendario 'Il sabato si vince' nell'ottica di perseguire lo scopo sociale della nostra associazione, ovvero la promozione del podismo, dell'attività fisica e del benessere delle persone. Si ringraziano per la collaborazione i gruppi sportivi 'Marciatori Marliesi, Asd Canapino, Gs Camigliano e Gs Colognora di Compito”. Ogni percorso sarà strutturato, ossia saranno presenti cartelli direzionali e sarà dotato di una cartellonistica che ne mostra il tracciato su una mappa. Inoltre saranno stretti accordi con gli esercizi commerciali delle vicinanze, affinché offrano servizi a chi utilizza questi percorsi. Il dettaglio dei cinque tracciati è ancora in fase di individuazione ma sono già state individuate le aree. Uno sarà a Marlia nella zona collinare tra Villa Reale, La Badiola e La Specola ed uno a 'Canapino' (tra Marlia e San Colombano). Un terzo riguarderà Camigliano, un altro il centro di Capannori e il quinto i dintorni di Colognora di Compito. L’accordo sottoscritto prevede che il Comune di Capannori provvederà allo studio del territorio con uscite e sopralluoghi, all’individuazione delle aree e percorsi per camminate con itinerari mappati, alla realizzazione di specifica cartellonistica con l’indicazione delle aree di partenza e arrivo. L’Associazione del podismo non competitivo metterà a disposizione le competenze acquisite, attraverso la rete del volontariato e della partecipazione, nella gestione del calendario di attività previste per il Trofeo Podistico Lucchese. L’Asl Toscana Nord Ovest supporterà le iniziative attraverso la rete dei servizi relativi alla prevenzione e metterà a disposizione punti informativi realizzando eventi a tema, campagne di informazione e sensibilizzazione mirate alla promozione dell’attività fisica. Dei percorsi si parlerà anche al convegno Invecchiamento attivo - Le strategie del sistema sanitario toscano promosso dall’azienda Usl in programma sabato (26 gennaio) a partire dalle 8,30 nell’auditorium del Centro Sanitario di Capannori. È organizzato dall'Asl Toscana nord ovest e in particolare dal dottor Carlo Giammattei, responsabile della Medicina dello Sport di Lucca e Versilia, che ne ha curato anche la segreteria scientifica. Il convegno sarà anche un momento di presentazione delle iniziative in campo e di confronto tra tutti coloro che, a vari livelli, operano nella promozione dell’attività fisica nella popolazione anziana. Promuovere un invecchiamento sano e attivo è infatti, in questo momento, una priorità assoluta.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter