Menu
RSS

Altopascio, la Lega: "Sindaco strumentalizza visita del ministro Centinaio"

Marconi e FagniSi sta caricando di tensione la visita ad Altopascio di tre membri di spicco della Lega a livello nazionale. Venerdì (15 marzo) il ministro per le politiche agricole Gian Marco Centinaio, il sottosegretario Stefano Picchi e il senatore Manuel Vescovi saranno presenti nella cittadina del Tau per inaugurare la nuova sede locale del partito di Matteo Salvini. Sfruttando questa occasione, il sindaco di Altopascio Sara D'Ambrosio ha chiesto ai tre esponenti del governo un incontro istituzionale. Una decisione che non è andata giù agli esponenti della Lega di Altopascio.


"Da commissario della sezione Altopascio e Montecarlo - dice Simone Marconi - ho sentito il dovere di invitare il sindaco (vista la presenza anche del ministro) a presenziare all’inaugurazione della nuova sede della Lega. Da qui la perfetta strumentalizzazione da parte della D’Ambrosio, che prima mi fa chiamare dal suo segretario per declinare l'invito perché impegnata istituzionalmente in un altro incontro, salvo però invitare il ministro Centinaio, il sottosegretario Picchi ed il Senatore Vescovi in comune. È facile intuire la malafede della sinistra altopascese che, dopo il grande bluff del congresso del Pd, pensa abilmente di spostare l'attenzione dalle questioni a cui non riesce a dare risposta. Se impegnata in un altro incontro infatti, come può incontrare i nostri esponenti in Comune? Se veramente ci tiene ad esporgli i problemi degli altopascesi, perchè non viene o manda qualche assessore a parlargli dove è stata invitata a partecipare? Gli assicuro personalmente uno spazio riservato per poterlo fare in completa tranquillità. La verità è che non c’è da parte sua alcuna volontà propositiva".
"Questa amministrazione non perde occasione per rendersi ridicola e per tirarsi la zappa sui piedi - aggiunge Francesco Fagni - Il sindaco dopo tre anni di niente, chiede aiuto al governo della Lega per le questioni che aveva promesso in campagna elettorale e che invece non è riuscita nemmeno ad iniziare. Chiede aiuti per rafforzare l’organico della polizia municipale (settore allo sbando, lasciato a sé stesso da questa amministrazione con gli agenti che fanno miracoli in queste condizioni) quando in campagna elettorale aveva promesso di 'moltiplicare le forze dell’ordine sul territorio'. E udite udite: chiede soldi per la ristrutturazione della casa confiscata alla mafia Ma in campagna elettorale non diceva di averli già trovati grazie alla Regione? Dove sono finiti quei soldi? Governano Comune, Provincia, Regione ed erano al Governo fino a pochi mesi fa; dove sono tutti i benefici che questa sinergia rossa doveva portare alla nostra cittadinanza? Come mai si va a cercare l’esecutivo solo adesso? Ricordiamo che solo 2 mesi fa l’amministrazione comunale di Altopascio ha ricevuto 100mila euro proprio da questo governo e non abbiamo letto di alcun ringraziamento da parte del sindaco (o dal suo staff), che anzi si è ben guardato dal rendere nota la cosa ai suoi cittadini. Un comportamento estremamente fazioso che è il marchio di fabbrica di questa maggioranza e a cui purtroppo gli altopascesi sono abituati senza il bisogno che ne siano date, giorno per giorno, ulteriori dimostrazioni".

Ultima modifica ilMartedì, 12 Marzo 2019 14:12

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter