Menu
RSS

Spianate cambia volto, tutti i progetti - Foto

rendering nuova piazza spianate 1La frazione di Spianate cambia volto. Una piazza ma anche tanti altri progetti sono stati presentati ieri (13 aprile) dall'architetto Pietro Carlo Pellegrini.
Al primo posto una vera piazza per Spianate. Un luogo in cui sostare, ritrovarsi, aspettare i figli quando escono da scuola, giocare con gli amici e organizzare iniziative. Una piazza a tutti gli effetti, con panchine, pensilina per l’autobus, area verde e nuova pavimentazione. Ecco come sarà la nuova piazza San Michele nella frazione più popolosa del comune di Altopascio. I
Un intervento da 270mila euro che l’amministrazione D’Ambrosio aveva inserito nel proprio programma elettorale e che ora trova piena concretezza: dopo la manifestazione d’interesse, alla quale hanno risposto 30 ditte, l’amministrazione comunale ne ha estratto 10 e queste parteciperanno alla gara per aggiudicarsi i lavori, che, verosimilmente, dovranno partire dopo l’estate. Per quanto riguarda il monumento ai caduti, invece, che sorge proprio al centro di piazza San Michele, i lavori sono già partiti, grazie al bando regionale che l’amministrazione D’Ambrosio si è aggiudicato.


“Piazza San Michele attualmente non è né una piazza vera e propria né un giardino, - spiegano il sindaco, Sara D’Ambrosio e l’assessore ai lavori pubblici, Daniel Toci -. Si presenta più come un’aiuola, poco vissuta e poco utilizzata dalle persone, che prevalentemente sostano sulle panchine ai bordi della piazza. Noi vorremmo col nuovo progetto fare in modo che la piazza sia veramente piazza, integrata nel verde e negli alberi esistenti, che ovviamente non verranno toccati. Quindi un luogo finalmente fruibile e vivibile dalle persone. Quello che andremo a creare è un nuovo equilibrio tra il giardino e concetto di piazza, dove ci si incontra, si resta, si chiacchiera. Sarà un luogo bello dal punto di vista architettonico e funzionale: il monumento ai caduti è già in fase di restauro, verranno rifatti completamente la pavimentazione, il parcheggio, il sistema di illuminazione. Verrà demolita e sostituita la fatiscente pensilina degli autobus, verranno introdotte nuove sedute e panchine, saranno rivisti completamente gli arredi. Ecco, il nostro obiettivo generale è dare un senso architettonico, di bellezza e di decoro, aggregativo, sociale e culturale al centro di Spianate: un luogo utilizzabile, a disposizione della comunità. L’idea è partire da qui per ripensare anche il centro della frazione, con interventi che vadano nella direzione di rendere l’area maggiormente fruibile dai pedoni, quindi più sicura anche per quanto riguarda la sicurezza stradale. Entro l’estate inaugureremo anche gli studi medici di via Bruno Nardi, che tornano a Spianate dopo 15 anni di assenza e presto procederemo con le nuove asfaltature, i nuovi interventi sulla segnaletica stradale, sull’illuminazione e sulla sicurezza, con la realizzazione di due nuove telecamere e la sostituzione di quelle esistenti”.
Il progetto della nuova piazza Il progetto prevede la completa riorganizzazione dell’area posta sul fronte della scuola elementare concentrando lo spazio verde sul lato ovest e alzando la quota di 45 centimetri per creare un filtro tra il parcheggio, la zona pedonale della piazza e allo stesso tempo ottenere una lunga seduta che guarda verso la piazza stessa e poi su via Mazzei. L’obiettivo del progetto è creare un luogo di sosta e di vita per i cittadini della frazione e del comune dando un nuovo valore alla piazza, come luogo deputato al pubblico e all’incontro. Per questo è previsto il rifacimento della pavimentazione in pietra di Matraia, che sarà utilizzata anche di fronte all’edificio scolastico uniformando l’intera area. Verranno realizzate lunghe panchine lineari che in parte costeggiano la nuova pavimentazione segnando il limite della piazza stessa. Queste, grazie al rivestimento sempre in pietra di Matraia, appaiono come parte integrante del progetto e non come arredo urbano estraneo. Verranno inoltre sostituiti la pavimentazione esistente dei marciapiedi e il nuovo impianto elettrico per l’illuminazione pubblica prevista sia sulla piazza che sul parcheggio. Quest’ultimo verrà risistemato: nuova pavimentazione, aggiunta di tre posti auto e accesso pedonale diretto alla piazza. Le piante e il verde esistenti non verranno toccati e diventeranno parte integrante del progetto architettonico. Inoltre verrà demolita e sostituita la pensilina per gli autobus.
Altri interventi per Spianate Oltre agli studi medici di via Bruno Nardi, molto attesi dalla popolazione, che tornano a Spianate dopo 15 anni di assenza, l’amministrazione D’Ambrosio ha in programma una serie di interventi che riguardano anche le nuove asfaltature, la realizzazione di nuova segnaletica e l’illuminazione. In particolare, per quanto riguarda quest’ultima voce, è prevista la realizzazione di nuova illuminazione in via Seghetti e in via Chimenti, nelle zone che sono attualmente al buio. Sul fronte scuole, invece: oltre alla tinteggiatura degli edifici, all’acquisto di nuovo materiale e all’insonorizzazione dell’aula mensa, l’amministrazione comunale ha ottenuto i fondi necessari per procedere con l’adeguamento antincendio della scuola elementare di Spianate.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter