Menu
RSS

Blitz al mercatino, Fagni (Lega): "Tutte le responsabilità sono dell'amministrazione"

e9c68bc2 f0d3 492c a079 abc0dd75f7ccMercatino saltato ad Altopascio, l'ira di Fagni, rappresentante in Consiglio della Lega. Che torna ad accusare l'amministrazione comunale: "Credevo si fosse toccato il fondo domenica quando, chiamato dai commercianti altopascesi, sono arrivato nel centro del nostro paese e ho assistito a quello scempio - dice - Devo constatare che invece (e putroppo) si sia andati ben oltre in questi giorni, dove le patetiche difese passate ai giornali dalla giunta e dai consiglieri di maggioranza (sempre assolutamente silenti in consiglio comunale), hanno fatto diventare la situazione più ridicola e più grave di quanto già non lo fosse".
"Amministratori - prosegue Fagni - che subito si sono affrettati ad incolpare (come al solito e anche sui social) qualcun altro... e allora: i "vigili non li manda l'amministrazione..", "la legge regionale obbliga ad avere la partita Iva...", "il regolamento comunale l'ha approvato la precedente amministrazione...".

Partiamo dal fondo: che il regolamento l'abbia approvato la precedente amministrazione è una certezza, come le tante altre cose che questa amministrazione ha "venduto" per sue, ma già messe in piedi da noi; da questa amministrazione per altro sono arrivate soltanto (fontanelli a parte..) proposte di varianti urbanistiche a dir poco discutibili - politicamente e legalmente (e infatti da noi contestate a più riprese) - che hanno finito per essere grottescamente ritirate o lasciate cadere nel dimenticatoio, a danno di aziende che si erano fatte illudere da questa giunta, che le ha ingannate promettendo loro cose che non sarebbe stato possibile realizzare. Punto due: L'affermazione che i vigili urbani non dipendano dal sindaco (che ha anche l'apposita delega alla polizia municipale) si commenta da sola. Punto tre: il nuovo codice del commercio regionale a cui si fa riferimento è stato approvato a novembre 2018 ed è entrato in vigore nel dicembre 2018 e prevede che i mercatini si possano fare soltanto con operatori "professionisti" a meno che il Comune non voglia disciplinare nel suo regolamento i mercatini stessi, dando la possibilità agli hobbysti di poter partecipare, cosa che sarebbe ampiamente possibile data la storicità del mercatino altopascese. Le responsabilità quindi fanno tutte capo all'amministrazione comunale che non ha adeguato per tempo il suo regolamento (bastava fare una delibera in questi sei mesi); c'è da capire soltanto se non l'ha fatto per l'inconcludenza alla quale ci ha abituati oppure se questa sia stata meramente una scelta politica". "Tornando a domenica mattina - conclude Fagni - lo spettacolo è stato davvero penoso: operatori che non sono "fuggiti" come qualcuno ha scritto... ma sono stati cacciati dai vigili urbani che, anche se in evidente imbarazzo, minacciavano multe salatissime. Operatori che sono stati trattati come criminalii, operatori che cercavano di mettersi in contatto con qualcuno dell'amministrazione, sindaco in primis, senza successo (solo qualche fedele cittadino presente affermava che a lui la D'Ambrosio aveva risposto...) con la tensione che era altissima, tanto da richiedere l'arrivo dei carabinieri. Era necessario tutto questo mi chiedo, visto che la prima colpevole di questa situazione è proprio l'amministrazione comunale? Le leggi vanno sicuramente rispettate... ma leggere questo negli articoli "difensivi" dei consiglieri della D'Ambrosio fa davvero sorridere, visto che dal primo giorno di insediamento questa amministrazione delle regole se n'è altamente strafregata".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter