Logo
Stampa questa pagina

Zappia vicepresidente a Capannori, opposizione fa quadrato

2117c6af 1921 4c5a acf1 efe8ed215777Bagarre al primo consiglio comunale di Capannori sull'elezione del vicepresidente, interviene l'opposizione. Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Movimento Cinque Stelle, in maniera congiunta, stigmatizzano la mancata elezione di Bruno Zappia alla vicepresidenza.
"Il primo consiglio comunale è stato caratterizzato da una vicenda atipica, ingiustificata ed allarmante - dicono - È di dominio pubblico oramai, la disputa che ha avuto luogo sull’elezione del vicepresidente del consiglio dell’assise. Questo ruolo, per prassi istituzionale, è assegnato ad un esponente dell’opposizione. Di conseguenza ci sembrava ovvio e naturale indicare un nostro rappresentante a seguito di un accordo trovato fra i nostri gruppi: Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e M5S. A questo punto sono iniziati i problemi. Mentre per il presidente del consiglio, carica di maggioranza, astenendoci, abbiamo subito la candidata imposta dai gruppi di centro-sinistra la maggioranza ha preteso incomprensibilmente da noi una rosa di nomi. Non abbiamo avuto delucidazioni sul forte ostruzionismo che si è manifestato sul nome del consigliere Bruno Zappia, primo degli eletti nel primo partito (Lega) del centrodestra. Essendo quest’ultimo al terzo mandato in Consiglio ed in virtù del suo risultato elettorale, rimane per noi la figura migliore per ricoprire tale incarico. La sua esperienza politica inoltre è sicuramente maggiore di quella del presidente".
"Bruno è per noi persona stimata e competente - prosegue la nota - Saprà perfettamente calarsi nel ruolo di vicepresidente del consiglio, quando sarà chiamato a farlo, garantendo sobrietà ed equilibrio, dimostrando di saper distinguere la sua figura di fiero oppositore, con quella di rappresentante istituzionale alla guida dell'assemblea consiliare. Per questo non abbiamo dubbi e non abbiamo bisogno di fare rose di nomi. Zappia è stato scelto anche questa volta dai cittadini capannoresi e questo deve bastare a tutti, maggioranza compresa".

Developed by Note.it.