Menu
RSS

Oggetti da mare, a Capannori si buttano a isola ecologica

raccolta oggetti estiviUn ombrellone rovinato dal vento, una sedia sdraio spaccata, una bacchetta da trekking distrutta, una tenda da campeggio squarciata, un secchiello sfondato, due racchettoni spezzati e una ciambella bucata. Sono alcuni dei residui delle ferie estive o dei fine settimana al mare o in montagna che una famiglia potrebbe ritrovarsi a casa in questo periodo. Anziché accatastare gli oggetti in garage o dimenticarli in cantina, l’amministrazione Menesini in collaborazione con Ascit e Centro Ricerca Rifiuti Zero ha attivato un nuovo servizio dedicato. Questi particolari rifiuti potranno infatti essere conferiti nelle quattro isole ecologiche del territorio per poi essere inviati ad un centro specializzato di selezione per il loro riciclo e recupero.

“Si tratta di una novità importante - spiega l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro – che realizziamo in collaborazione con Ascit e con il Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune. E' stato infatti riscontrato che al termine della stagione estiva sono numerosi gli oggetti usurati utilizzati dai cittadini durante le vacanze, soprattutto al mare o in montagna, che rischiano di finire nella raccolta indifferenziata. Questi oggetti spesso realizzati in plastica dura o composti da vari materiali, come metalli o legno, possono invece essere differenziati e riciclati. Chiediamo quindi la collaborazione dei nostri cittadini, affinché li conferiscano alle isole ecologiche. Un altro passo avanti verso l'obiettivo Rifiuti Zero per il quale da anni sta lavorando con impegno la nostra amministrazione con il prezioso e imprescindibile apporto di tutta la popolazione”.
Le isole ecologiche presso e quali possono essere conferiti i materiali sono Lammari, Salanetti, Colle di Compito e Coselli, che sono aperte dal lunedì al sabato secondo gli orari riportati sul sito www.ascit.it. Per informazioni è anche possibile contattare il numero verde di Ascit 800-942851.
La raccolta degli “oggetti delle ferie” è una delle piccole ma importanti azioni promosse dal Comune di Capannori per incrementare la raccolta differenziata, che oggi è all’88,13% come certificato dalla Regione Toscana, e raggiungere l’obiettivo Rifiuti Zero. L’amministrazione sta anche portando avanti varie iniziative per migliorare la qualità del rifiuto ed eliminare la plastica: oltre a sollecitare, sempre in collaborazione con il Centro Ricerca, le aziende a produrre involucri compostabili e più sostenibili, l’ente di piazza Aldo Moro ha adottato una strategia “plastic free” all’interno del palazzo comunale.

Ultima modifica ilSabato, 24 Agosto 2019 13:38

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter