Menu
RSS

Undici associazioni e 700 studenti ripuliscono la Piana

Conferenza stampa Puliamo il Mondo 2019Nove giornate, quattro Comuni, diciotto frazioni, undici associazioni coinvolte e ben settecento studenti armati di sacchi e pettorine gialle pronti a salvare il pianeta dalla plastica. Da domani (21 settembre) fino a domenica 29 l’autunno si tinge dei colori di Puliamo il mondo, l’iniziativa lanciata a livello nazionale da Legambiente che vedrà tantissime persone, per lo più studenti, ripulire parchi, aree protette, canali e vie di ogni angolo della Piana di Lucca. Un’iniziativa importante che conferma la sensibilità ai temi ambientali e l’impegno alla lotta alla plastica già portati avanti dai Comuni e dalle associazioni della Piana grazie al progetto del Consorzio di bonifica Salviamo le tartarughe marine, salviamo il Mediteranneo, con il quale sono stati adottati - e puliti - numerosi canali e fiumi del nostro territorio.

A presentare le iniziative, che avranno inizio domani in occasione della manifestazione mondiale World cleanup day con la pulizia del Frizzone, l’assessore all’ambiente del Comune di Capannori, Giordano Del Chiaro, le nuove ma già attivissime presidente e vicepresidente di Legambiente Capannori, Maria Cristina Nanni e Claudia Carloni, alla presenza del sottosegretario Angela Giannotti, il presidente del Consorzio di bonifica 1 Toscana nord, Ismaele Ridolfi, il presidente di Ascit, Maurizio Gatti, Rossano Ercolini del Centro di ricerca rifiuti zero, gli assessori del Comune di Porcari Franco Fanucchi e Lisa Baiocchi, Daniele Guidottti, di 'Daccapo', parte del gruppo della commissione consiliare ambiente del Comune di Capannori e Luca Mannori, di Smurtif Kappa Recycling. Una delle novità di quest’anno, infatti, è l’entrata in gioco dell’azienda lucchese celebre per la sua economia ‘circolare’, prima e unica azienda privata a mettere a disposizione i propri dipendenti per aiutare a pulire il territorio e ad ospitare gli studenti per una breve gita all’interno del suo stabilimento.
“Quello di ‘Puliamo il mondo’ è un evento portato avanti da anni dai comuni della piana e anche quest’anno ha un programma di iniziative molto vasto – ha commentato l’assessore Del Chiaro – Un momento molto educativo che esprime la forte sensibilità del territorio ai temi ambientali, anche se c’è ancora molto da lavorare, soprattutto nelle scuole. Sono i giovani, infatti, quelli che devono dare una maggiore spinta agli adulti e da cui deve partire questa sfida ambientale. Bello vedere tante associazioni ed enti impegnati a presidiare i nostri beni comuni: è importante continuare a lanciare questo messaggio. Il nostro è un Comune abbastanza pulito ma si sa: gli incivili, seppur pochi, si vedono bene”.
A prendere parola anche Rossano Ercolini del Centro di ricerca rifiuti zero: “Sono molto felice di questa lunga serie di iniziative. Purtroppo i disastri ambientali ci sono ma sono piuttosto positivo. Questa è una lotta in cui o vinciamo tutti o perdiamo tutti e il nostro territorio purtroppo ha ancora bisogno di decoro. Nonostante ci sia maggiore sensibilità è una sfida da far tremare i polsi: quante volte si vedono rifiuti di plastica abbandonati lungo la strada, casello in Capannori in primis. Un dispiacere, visto che il nostro è il primo Comune in Italia ad aver dato vita alla sfida rifiuti. Bisogna trovare alternative in fretta, fortunatamente questa sfida si sta facendo sentire anche a livello mondiale”.
“Le cose da fare sono ancora tante – ha proseguito l’assessore Franco Fanucchi del Comune di Porcari – ma mi fa piacere che questa iniziativa si ripeta di anno in anno. Già da tempo sosteniamo il progetto del Consorzio ‘Salviamo le tartarughe marine’ ed è la prima volta che sento un presidente di ente di bonifica preoccuparsi per la lotta alla plastica. La scuola ovviamente ha un ruolo fondamentale ma spesso è anche difficile mettere in opera ciò in cui crediamo. C’è bisogno di costanza, c’è bisogno di crederci. A Porcari lottiamo contro gli incivili ogni giorno, una lotta dura ma che non ci stancheremo mai di fare. Ci vorrebbe più attenzione anche per le ditte che puliscono le nostre strade: spesso sfalciano l’erba senza prima togliere i rifiuti che ci sono dentro, andando a trasformarli in oggetti non più raccoglibili da terra perché sbriciolati. C’è da lavorare tanto ma so che qualcosa si muove: una classe delle medie di Capannori ha organizzato un piccolo gruppo di volontari che si chiama ‘Save the world’ e si ritrovano ogni tanto dopo scuola per pulire gli spazi in cui vivono ogni giorno. Un’iniziativa coraggiosa che mi ha riempito di orgoglio”.
“L’iniziativa ‘Salviamo le tartarughe marine, salviamo il Mediterraneo – ha spiegato Ismaele Ridolfi del Consorzio di Bonifica – due giorni fa è stata presentata a livello regionale dall’assessore Bugli, e questo ci riempie di orgoglio soprattutto perché è un progetto nato proprio qui, a Capannori. Per quanto riguarda la raccolta della plastica prima dei lavori di manutenzione, volevo sottolineare che gli operai del Consorzio sono da sempre chiamati a pulire l’area dai rifiuti prima di effettuare qualsiasi altra operazione, specie dopo eventi di piena. Faremo una mappatura di tutti i corsi d’acqua adottati grazie al nostro progetto, sperando di estenderlo a livello regionale: la raccolta dei rifiuti da parte delle associazioni che vi hanno aderito sta nettamente diminuendo e questo ci fa molto piacere. Pensavamo di creare un evento fisso ogni fine del mese in cui tutte le associazioni e enti passano a presidiare i loro corsi d’acqua, così da poter coinvolgere anche chi vorrebbe aggregarsi. Le scuole per noi sono fondamentali per le nostre attività: da tempo, ogni anno, diamo il via a un percorso didattico che comprende lezioni nelle classi e gite nei luoghi curati dal Consorzio. Novità di quest’anno – spiega il presidente – sarà l’iniziativa ‘Passeggia e raccogli’ che vedrò i ragazzi coinvolti nella pulizia dei luoghi che andranno a visitare con i nostri esperti”.
“Siamo onorati di essere la prima azienda a partecipare a questo tipo di iniziativa e a dire il vero ne siamo anche un po’ stupiti – ha commentato Luca Mannori di Smurtif Kappa – Negli ultimi anni abbiamo stretto un rapporto molto stretto con il territorio e le istituzioni e oltre alla nostra economia circolare abbiamo voluto metterci in gioco anche in questo evento, trovando un terreno molto fertile. Il problema dei nostri giorni però non è solo la plastica: la nostra azienda sta cercando di eliminare la CO2 comprando muletti elettrici. Purtroppo c’è la tecnologia ma non la legislazione. E’ ancora un cammino molto lungo da fare”.
L'iniziativa 'Puliamo il Mondo 2019', che lancia la campagna 'Prima che sia troppo tardi' per liberare dai rifiuti i territori e costruire relazioni di comunità, è promossa da Legambiente Capannori e Piana Lucchese, affiancata e supportata dai Comuni di Capannori, Porcari e Altopascio, Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, Ascit, Centro di Ricerca Rifiuti Zero, Smurfit Kappa Recycling, in collaborazione con le scuole secondarie di primo grado Camigliano, Lammari, S. Leonardo in Treponzio, Porcari e Montecarlo; scuole primarie di Spianate, Capannori, Marlia, Pieve S. Paolo, San Colombano; Centro del Riuso 'Daccapo', Gruppi Fratres di Matraia, Pieve S. Paolo, Paganico, Associazione per Lammari, Associazione Il Faro, Atletico Gragnano – Asd e Comitato Paesano, Circolo 'Don Aldo Mei' di Ruota, Comitato per Rughi, Cooperativa sociale Odissea con i giovani dei centri di accoglienza presenti sul territorio, e gruppi di cittadini.

Il programma completo della manifestazione:

Sabato 21 settembre: Alla scuola media Nottolini alle 8,45 ci sarà una lezione sulla raccolta e riciclo e nuova vita dei rifiuti. Alle all'isola ecologica di Lammari e al centro riuso Daccapo è in programma una visita guidata finalizzata a conoscere le buone pratiche e la gestione del ciclo dei rifiuti proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta mentre alle 11,30 i ragazzi puliranno il cortile e il giardino della scuola di Lammari. Alle 15 il ritrovo è al parcheggio del casello autostradale del Frizzone. In occasione della manifestazione mondiale World Cleanup day promossa per pulire il pianeta soprattutto dalla plastica si terrà una iniziativa di pulizia, riflessione e proposta promossa dal centro di ricerca rifiuti zero, Zero Waste Italy, Ambiente e futuro, Famiglie rifiuti Zero in collaborazione con Comune di Capannori, Ascit e Smurfit Kappa Recycling. Sarà eseguita la pulizia dei cigli delle strade dell'area del casello autostradale interessati da abbandoni soprattutto di imballaggi in plastica, differenziando i rifiuti.
Lunedì 23 settembre: Alla scuola primaria di Spianate alle 8,30 si svolgerà una lezione sulla raccolta e il riciclo dei rifiuti che alle 10 si trasformerà in prova pratica di raccolta dei rifiuti durante una passeggiata nelle aree antistanti la scuola.
Mercoledì 25 settembre: Alla scuola secondaria di primo grado di Camigliano alle 8 si terrà la lezione su raccolta e riciclo dei rifiuti mentre alle 9 è in programma la visita guidata alla sede di Marlia della Smurfit kappa recycling. Alle 11 prova pratica con la raccolta dei rifiuti nel cortile della scuola. Alla scuola primaria di Capannori alle 8,30 ci sarà la lezione sulla raccolta e riciclo dei rifiuti mentre alle 10,30 i ragazzi si sposteranno al parco pubblico di Capannori dove saranno impegnati nella pulizia dai rifiuti e nella manutenzione del Biolago. Alle 17,30 i volontari si ritroveranno alle 17,30 in piazza Maestri a Guamo per la pulizia dai rifiuti delle vie del paese. Collaborano le associazioni Csi Lucca, Mirco Ungaretti Onlus, La Sorgente, Gruppo Fratres Badia, Coselli, Guamo e Vorno.
Giovedì 26 settembre: Alla scuola primaria di San Colombano alle 8,30 è in programma la lezione sulla raccolta e riciclo dei rifiuti. Alle 11 messa in pratica con la pulizia del cortile della scuola. Alla scuola secondaria di primo grado di Montecarlo la lezione si terrà alle 11,30 lezione e alle 12,30 prova pratica di raccolta e differenziazione dei rifiuti nel corso di una passeggiata nei paraggi dell'istituto scolastico.
Venerdì 27 settembre: Alle 8,30 si svolgerà la lezione sulla raccolta differenziata alla scuola secondaria di primo grado di Porcari. Alle 9 è in programma la raccolta differenziata dei rifiuti nelle vie del centro storico, nella zona della Torretta e nell'area adiacente l'istituto statale Benedetti. Alla scuola secondaria di primo grado di San Leonardo in Treponzio alle 9,20 si svolgerà la lezione su raccolta differenziata e riciclo dei rifiuti che alle 10,30 sarà messa in pratica con la pulizia dell'area antistante l'istituto scolastico. Sempre venerdì alla scuola primaria di Marlia alle 9 si svolgerà la consueta lezione che alle 10,30 si trasformerà nella raccolta dei rifiuti nel parcheggio della scuola e prova pratica di differenziazione.
Sabato 28 Settembre: Alle 9 il ritrovo è al campo sportivo di Gragnano per la pulizia delle strade ea aree verdi del paese a cura di Atletico di Gragnano, asd e comitato paesano. Alle 14,30 prosegue a Parezzana, con ritrovo al piazzale della chiesa di Parezzana oer pulizia, rimozione discariche e raccolta differenziata dei rifiuti in alcuni punti del paese a cura dell'associazione Il Faro. Alla chiesa di Ruota i volontari si ritroveranno alle 16  per la raccolta dei rifiuti nel borgo storico e nel tratto antistante la fontana del paese a cura del xomitato paesano e del circolo culturale Don Aldo Mei . A Santa Margherita il ritrovo è invece alle 10 davanti alla chiese per una passeggiata di gruppo e raccolta rifiuti abbandonati lungo le vie del paese. Alle 14,30 i volontari si spostano a Matraia con ritrovo in via delle Cave per pulizia e raccolta dei rifiuti nelle vie del centro a cura del gruppo Donatori di sangue Fratres di Matraia. Sempre alle 14,30 il ritrovo è a Camigliano in via dei Ciabattari per pulizia e raccolta dei rifiuti nelle vie del centro. Nel piazzale della chiesa di Lunata alle 14,30 i volontari si ritroveranno per la pulizia delle vie del paese a cura dei Donatori di sangue Fratres di Lunata.
Domenica 29 settembre: La settimana si chiude al parco pubblico Micheloni di Lammari. Il ritrovo è alle 9 per la passeggiata nelle aree verdi dei Laghetti di Lammari e rimozione dei rifiuti abbandonati, a cura dell'associazione Per Lamm.

Giulia Prete

Ultima modifica ilVenerdì, 20 Settembre 2019 16:16

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter