Menu
RSS

Matrimoni in villa, tariffe più basse per i capannoresi

Frediani 1Si abbassa la tariffa per sposarsi o celebrare l'unione civile in villa per i futuri sposi, attualmente o precedentemente residenti, almeno uno dei due sposi, o nati a Capannori. L'amministrazione Menesini ha infatti deciso di ridurre le tariffe dei matrimoni in villa per agevolare tutti coloro che hanno o hanno avuto un rapporto con il territorio. Per coloro che pronunceranno il fatidico sì in una delle 20 splendide dimore storiche del territorio che hanno aderito al progetto Sposarsi in villa, la tariffa è stata ridotta da 700 a 500 euro nei giorni più gettonati come il sabato, la domenica, i festivi e i prefestivi, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, e da 400 a 300 euro dal lunedì al venerdì: il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18, il martedì e giovedì dalle 17 alle 18. Coloro che hanno risieduto in passato a Capannori potranno usufruire inoltre delle stesse tariffe dei cittadini residenti o nati a Capannori per i matrimoni celebrati nella sede comunale, ad Artémisia e a Pandora e quindi sostenere un costo minore.

Leggi tutto...

Lodo A&G, Consiglio riconosce il pagamento delle spese legali

consiglio9Passa in consiglio comunale il riconoscimento del debito fuori bilancio per le spese legali derivanti dal lodo arbitrale fra Comune di Lucca e la ditta A&G. Un contenzioso che risale a 20 anni fa e che è forse giunto all'ultimo atto.
“Il contenzioso si chiuse - ricorda l’assessore Lemucchi - con il pagamento da parte del Comune di 8 milioni di euro. Adesso parliamo di circa 49mila euro di debito residuo, rispetto ai quali adottiamo una variazione di bilancio”.
Si tratta, come viene ricordato, di due condanne al pagamento delle spese legali per altrettanti lodi arbitrali impugnati dal Comune e respinti dalla Corte d’Appello.

Leggi tutto...

Tariffe non dovute per gli atti, Bindocci (M5S): "Comune dia risposte"

IMG 7572Il consigliere del Movimento Cinque Stelle, Massimiliano Bindocci, in fase di raccomandazione in consiglio comunale è tornato su un tema già affrontato in passato. Il consigliere si sofferma sulla sentenza del Tar che ha affermato che in passato è stata applicata una tariffa errata per l’accesso a determinati atti, per diversi anni: “Chiedo all’amministrazione di attivarsi - dice - per farci sapere cosa intende fare, sono soldi che i lucchesi hanno pagato laddove non c'erano coperture normative. Vorrei una risposta in Consiglio e non in altre sedi perché io sono stato eletto in questa sede e non per far valere le ragioni dei cittadini davanti all'autorità giudiziaria”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter