Pochi affari per i bar: “Mura, troppi punti ristoro”

Giorni di festa a Lucca per i Comics. Ma non tutti sorridono. I primi due giorni di manifestazione – nonostante le buone presenze – non soddisfano molti esercenti del centro storico: basta farsi un giro tra bar, locali e ristoranti per vedere che raramente sono pieni. E le conferme arrivano poi, quando ci si avvicina a chiedere qualche spiegazione. Per quasi tutti non ci sono dubbi: i principali indiziati sono loro, i circa 30 tra punti ristoro e banchi di dolciumi installati sulle Mura, dopo una gara gestita da Lucca Crea. Un numero in crescita rispetto all’anno scorso, quando i punti ristoro erano stati soltanto 15.
Una presenza che evidentemente, per i commercianti cittadini, ha pesato. Forse anche legata, sebbene in misura minore, ai 15 banchi ambulanti che vendono panini in aree autorizzate dal Comune. Di sicuro sembra che l’effetto dello stop ai temporary store alimentari non si sia fatto sentire. Tanto che qualche esercente propone già un passo indietro: “Meglio alla fine avere un negozio di panini nelle vicinanze, che crea comunque un giro, piuttosto che avere il locale semi vuoto”, commenta amareggiato uno di loro.

Rispetto agli anni passati in tanti hanno visto molte meno persone entrare nelle loro attività per consumare, “anche solo per prendersi un caffè o poter usufruire dei servizi igienici”, vedendo calare le vendite.
Certo, le attese adesso sono tutte rivolte al fine settimana.  “Quest’anno percepiamo sottotono, rispetto alle passate edizioni, il periodo che in realtà dovrebbe essere, per noi ristoratori e commercianti, quello più produttivo dell’anno, al quale dedichiamo mesi di organizzazione, cercando di investire di più e di fare anche più assunzioni di personale, per poter dedicare attenzione a tutti i clienti che entreranno nei nostri locali – raccontano i titolari di un bar – abbiamo una sensazione diversa quest’anno del Lucca Comics: la sensazione è di essere emarginati rispetto ad altre zone alle quali viene dedicata più attenzione durante questo evento, come piazza San Martino per fare un esempio. Invece per queste strade è difficile anche solo veder passare qualche cosplayer”.
C’è poi la protesta di diverse attività che pur essendo piuttosto centrali sono rimaste “tagliate fuori” dal circuito, come ad esempio quelle di via Calderia e piazza San Salvatore. I commercianti ritengono che le loro attività, trovandosi isolate in piazze non interessati stand dedicati ai giochi e ai fumetti, o in vie nelle quali tendono a confluire poche persone, sempre per la mancanza di attrazioni dell’evento nei dintorni, fa sì che soltanto pochi appassionati del Lucca Comics passi davanti alle loro attività commerciali e si fermi a consumare.
Tuttavia gli strali maggiori vanno in direzione dei punti ristoro allestiti sulle Mura. Una trentina in tutto,  di cui venti della ristorazione e una decina di dolciumi. “La sensazione – spiegano alcuni esercenti – è che in questo modo si invoglino sempre meno persone a recarsi nei locali per mangiare. Una distribuzione più omogenea in tutta la città degli stand e delle strutture dedicate al Lucca Comics farebbe la differenza e senza far sentire escluse delle zone che ora lo sono. Naturalmente è un discorso complesso perché non possiamo essere noi a decidere come distribuire le zone dedicate all’evento, perché ci sono in gioco anche le questioni della sicurezza e della viabilità. Quest’anno sicuramente anche il maltempo ha giocato a nostro svantaggio, ma per questo non possiamo farci nulla. Confidiamo nei prossimi giorni: che possano diventare giornate più produttive, nelle quali non dovremo essere costretti a chiudere alle 20 perché nessuno entra nelle nostre attività”.

Gloria Congiu

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.