Quantcast

Comics, il circuito ‘off’ da Paperino alla self area foto

Passata la folla Lucca Comics and Games diventa sicuramente più fruibile. L’occasione giusta per scoprire anche i padiglioni ‘off’ ovvero quelli fuori dal circuito più battuto di piazza Grande ed ex Balilla.
Un tour tutto particolare che parte dalla mostra dedicata a Paperino e allestita al mercato del Carmine. Un po’ di documenti e di storia ma, soprattutto, la possibilità di sperimentare con la realtà virtuale ed entrare nel mondo del papero più famoso dei fumetti.

Il cammino prosegue con la visita alla chiesa di Santa Giulia dove sono allestiti i lavori di Riccardo Pieruccini per il fumetto Il dodicesimo baluardo, ambientato a Lucca e voluto dal Ciscu per valorizzare le bellezze della cerchia urbana.
Nella chiesa dell’Agorà trova il suo centro la vendita delle tavole originali di grandi artisti. Prezzi significativi ma opere di grandi autori per arricchire la propria collezione, certificati da professionisti del settore. Nella chiesa è anche allestita la mostra dedicata al genio artistico di John Buscema, disegnatore, fra gli altri, di Conan e Thor. Al centro Agorà invece, trovano spazio gli aspiranti disegnatori, che hanno la possibilità di incontrare, dopo regolare iscrizione, le case editrici per proporre le loro creazioni o progetti. Non è un caso che nel chiostro, infatti, siano esposte le tavole dei progetti che si sono presentati per il Lucca Project Contest, il concorso per il migliore progetto di un fumetto inedito.
Dopo un rapido passaggio in piazza Antelminelli allo spazio tutto dedicato a Dylan Dog e nel regno dei giocatori di ruolo, il sotterraneo del baluardo San Colombano, dove ci si sfida a Dungeons & Dragons, e una passeggiata fra gli stand delle mura l’ultimo spazio off della manifestazione è in piazza della Caserma, regno della self area, ovvero delle produzioni indipendenti (c’è anche il collettivo Mammaiuto, che ha vinto un premio nella serata dei Gran Guinigi 2019) e dei gadget con lo stand di Nerd Yourself.
Anche questa è la bellezza di Lucca Comics, che regala spazi per tutti i gusti, anche per chi non ama la calca dei padiglioni mainstream.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.