Menu
RSS

Bambini: quali merende in estate?

VelottiQuale merenda scegliere per i nostri bambini, quando il termometro sale sopra i 30 gradi? Il solito gelato confezionato o quello artigianale? Alla frutta o è meglio un cono crema e cioccolato? Sappiamo che la frutta è la scelta migliore, ma se il bimbo non la gradisce, cosa fare? Queste sono alcune delle domande che vengono rivolte al nutrizionista da genitori perplessi davanti alla necessità di proporre ai propri bambini un’alimentazione sana e, al contempo, accettata di buon grado.

I consigli della pubblicità contribuiscono a creare confusione e ad attrarre inesorabilmente l’attenzione dei più piccoli. Per rispondere, bisogna innanzitutto chiarire che una buona colazione, pranzo e cena bilanciati con tutti i nutrienti presenti, sono sufficienti per coprire il fabbisogno energetico di adulti e bambini in età scolare. Se i tempi tra un pasto e l’altro si dovessero allungare, come spesso, può capitare in estate, tra il pranzo e la cena, può essere indicato uno spuntino, adeguato in qualità e quantità. Eviteremo bevande gassate e zuccherate, dolci e prodotti da forno contenenti zucchero e grassi idrogenati. Proporremo frutta, yogurt, dolci preparati in casa e dolcificati con un po’ di miele o uvetta, estratti, frullati o succhi al 100 per cento frutta. Andando a guardare le etichette con attenzione, possiamo capire quali prodotti sono da evitare e quali da preferire; teniamo presente che l’ingrediente elencato al primo posto è quello presente in quantità maggiore, e poi decrescendo arriveremo all’ultimo posto per quello presente in quantità minore. Per le bevande, per esempio, dovremo evitare lo zucchero e i dolcificanti artificiali (saccarina, aspartame, acesulfame K, ciclammati), coloranti, aromatizzanti, benzoato di sodio. Per quali succhi di frutta possiamo avere il semaforo verde? Sono concessi i succhi di frutta naturale al 100 per cento, senza zucchero aggiunto (meglio se da spremuta fresca, ma possono andare bene anche se ottenuti da liofilizzato, purché senza zucchero aggiunto). Lo yogurt è un prodotto della fermentazione acida del latte ed è fonte di calcio, fosforo e vitamine del gruppo B; deve essere scelto da latte intero e senza zucchero aggiunto; costituisce un’ottima merenda consumato da solo o con pezzi di frutta di stagione. Evitiamo i simil-yogurt, preparazioni dolciarie ricche di zuccheri, coloranti e aromi. Un gelato ogni tanto non rappresenta un problema, ma per una merenda quotidiana meglio congelare la frutta a pezzi e poi frullarla dopo averla tolta dal congelatore una decina di minuti. Si può proporre un pancake preparato in casa al posto di biscotti e merendine, con un cucchiaio di marmellata o una macedonia (aggiungere un cucchiaio di miele all’impasto per dolcificare). I pancake sono facili da preparare e, di solito, molto graditi ai bambini. Ricordiamo sempre che se un bambino (ma è una regola anche per gli adulti) resta tutto il giorno al computer o a guardare la televisione e non pratica alcun tipo di attività fisica, non ha nessun bisogno di aggiungere spuntini e merende al suo menù.
Fonte: Luca Bottino, Lyda Speciani, Giocando in cucina, 2014

Ombretta Velotti
biologa nutrizionista

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter