Menu
RSS

'Comunicare l'emergenza', partiti i seminari per giornalisti

giornaliPlatea al completo oggi (8 marzo), nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, per il primo dei due seminari per giornalisti organizzati dalla Regione Toscana con l'Associazione Stampa Toscana, intitolato La Protezione Civile regionale: informazione e responsabilità civile. Presentato da Sandro Bennucci, presidente dell'Associazione Stampa Toscana, il corso nella prima parte ha affrontato con Riccardo Gaddi, dirigente della Protezione Civile Regionale e Paolo Covelli, funzionario, la nuova organizzazione della Protezione civile nazionale e del Sistema regionale dopo il decreto legislativo 1 del 2018 che ha riformato la materia.

Leggi tutto...

Rossi incontra il sindacato dei giornalisti, avviato un tavolo di confronto

Un percorso di confronto sulla situazione del lavoro giornalistico in Toscana, ma soprattutto sulle opportunità, in particolare legate ai fondi strutturali. E' questa la principale conclusione dell'incontro a palazzo Strozzi Sacrati, tra il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e una delegazione dell'Associazione Stampa Toscana guidata dal presidente del sindacato dei giornalisti Sandro Bennucci. E' stata l'occasione per fare il punto su una situazione del sistema dell'informazione regionale ancora pesantemente segnata dalla crisi ma soprattutto per individuare possibili forme di collaborazione.

Leggi tutto...

Al via Digit. Allarme di Assostampa: "Troppi giornalisti disoccupati, se ne occupi anche la Regione"

Torna Digit, il festival nazionale del giornalismo digitale, giunto alla sua quarta edizione, che si svolgerà il 2 e 3 ottobre a Prato alla Camera di Commercio. Tema di quest'anno: 'digitale è cultura'. Durante la conferenza stampa di presentazione, Sandro Bennucci, presidente dell'Associazione Stampa Toscana, ha richiamato l'attenzione sui posti di lavoro fissi persi in tutt'Italia negli ultimi 6 anni (i giornalisti articoli 1 nelle aziende editoriali erano 20 mila nel 2009, sono meno di 15 mila oggi) sottolineando che: "La rivoluzione digitale dev'essere una risorsa, non un modo per acuire la crisi che il settore dell'informazione sta attraversando, se è vero che il 65% dei giornalisti iscritti all'Ordine appartiene, oggi, alla fascia grigia di precari, cassintegrati, disoccupati. Fino a una quindicina d'anni fa, in Toscana, avevamo due-tre disoccupati più o meno storici. Negli ultimi mesi ne abbiamo censiti più di 100, ai quali bisogna aggiungere un numero non irrilevante di cassintegrati. Noi non vogliamo fermare il progresso, come i sindacati inglesi dell'800 che bruciavano le macchine. Vogliamo però difendere la dignità e la professionalità di chi fa informazione. La notizia deve essere fornita sempre dal giornalista: con qualsiasi mezzo di comunicazione. L'online non deve uccidere il giornalista".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter