Menu
RSS

Camiceria Cerri, l'attenzione al dettaglio che diventa tradizione

Cerri. Per chi vive questa città, sembra esserci da sempre. Forse perché la camiceria di via Fillungo ha saputo sposarsi con naturalezza a quel 'garbo' tutto lucchese che fa della sobrietà e dell’eleganza composta il suo tratto distintivo, o forse perché in un contesto accelerato che tutto consuma e poco riusa, Cerri ha continuato a realizzare camicie rigorosamente da uomo, che durano nel tempo.
Oggi con Rossella, che ha avviato l’attività col marito, ci sono i figli Silvia e Filippo. Una squadra formato famiglia che condivide la passione per la cura dei dettagli e che è in continua e attenta ricerca per migliorare, costantemente, la qualità delle camicie realizzate.
“Utilizziamo da sempre cotoni di origine egiziana a fibra lunga realizzate da storiche e rinomate tessiture italiane che ci garantiscono certificazioni specifiche di qualità e di lavorazioni sostenibili per il rispetto dell’ambiente”, spiegano.
La camiceria Cerri è un luogo dove l’attenzione sartoriale stupisce e al tempo stesso rincuora poiché non conosce la fretta ossessiva della vendita in serie: le sue camicie, semplicemente, sono qualcosa di molto diverso e, se vogliamo, anche di molto intimo. Sono personalizzabili in dieci minuti con il monogramma delle proprie iniziali o realizzate integramente su misura scegliendo tessuto e dettagli.

Leggi tutto...

Paga il caffè con una banconota falsa da 100 euro

  • Pubblicato in Cronaca

poliziacittaCerca di pagare con una banconota falsa un caffè. Scoperta viene denunciata dalla polizia.
È successo questa mattina (13 marzo) quando le volanti hanno fermato una donna che si è recata in un bar in via Fillungo e ha pagato un caffè con una banconota da 100 euro risultata falsa. Il gestore del bar non appena si è accorto della cosa, è uscito fuori, ha seguito la signora e l'ha segnalata alla volante. La donna aveva in tasca un'altra banconota da 100 euro falsa con lo stesso numero di serie della banconota con cui ha pagato il caffè e per la quale ha ricevuto 99 euro di resto. La cifra ricevuta in resto, tuttavia, è stata consegnata a una complice che si è allontanata e della quale si sono perse le tracce. La polizia ha denunciato la donna per spendita di monete false e sono tutt'ora in corso indagini per risalire alla complice.

Leggi tutto...

Aqua di Lucca, storia e anima della città in un'essenza

C'è tutta l'anima della città, dentro Aqua di Lucca. E per accorgersene, basta scomporre, con attenzione, il logo. Quello che in un primo momento sembra quasi un sigillo di un tempo concluso rivela, in realtà, la sintesi dell'identità lucchese. Simbolo dopo simbolo, icona dopo icona. A saltare immediatamente alla vista, la sagoma del Volto Santo, con le sua braccia spalancate e la testa reclinata verso sinistra: è questa l'immagine che più di ogni altra è associata a Lucca e alle comunità lucchesi nel mondo, quella che veniva battuta dalla Zecca sulle monete, e che - non a caso - è la prima a essere percepita anche da chi, distrattamente, si imbatte nel logo di Aqua di Lucca. Mettendo a fuoco, come in un gioco, emergeranno con chiarezza ora l'araldo comunale, ora la torre Guinigi; e poi: la pantera, l'anfiteatro, le Mura, il rosone e la camelia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter