Cartiera Pieretti, è fallimento: 21 a rischio foto

Appello del Pd Capannori alla mobilitazione: "Sia salvaguardata l'occupazione"

È fallimento. Una tegola per i lavoratori della Cartiera Pieretti di Marlia la decisione del collegio giudicante del tribunale fallimentare di Lucca che ha deciso che sono venute meno le condizioni per proseguire con il concordato in continuità.

A Capannori scatta subito la mobilitazione. Il Pd di Capannori esorta tutte le parti attualmente coinvolte a “perseguire, nel minor tempo possibile, una soluzione che possa tutelare, oltre che l’interesse dei creditori, la condizione dei 21 lavoratori coinvolti in questa vicenda”, attraverso la valorizzazione delle loro specifiche competenze e capacità che rappresentano un importante patrimonio nel comparto cartario del nostro territorio.

“Si faccia il possibile – dice il Pd – perché l’azienda riprenda la sua produzione, favorendo anche l’eventuale interessamento di nuovi soggetti in possesso di adeguate capacità finanziarie e competenze tecniche di comparto.  Nel perseguire questo fine, non si rinunci anche alle possibilità, attraverso l’utilizzo degli ammortizzatori sociali, di mantenere intatto il compendio aziendale, evitando di disperdere le professionalità dei lavoratori, in maniera da rendere più facile una possibile cessione”.

“Il Pd di Capannori – conclude la segreteria – sosterrà qualsiasi proposta che possa essere utile ai lavoratori coinvolti e alla ripresa dell’attività produttiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.