‘Affresco Barocco’ apre il Pinturicchio Music Festival

In programma lo Stabat Mater di Pergolesi ed il Gloria RV589 di Vivaldi

Parte con un grande evento il Pinturicchio Music Festival, una rassegna di musica classica e lirica che verrà presentata ufficialmente sabato 14 dicembre (in una conferenza stampa già convocata per gli organi d’informazione lucchesi).

Si comincia domenica (15 dicembre) alle 18 nella sala della cultura di Pinturicchio a Borgo Giannotti con il ciclo Affresco Barocco ed in particolare con un programma che prevede lo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi ed il Gloria RV589 di Antonio Vivaldi.

Sul palco interpreti di primo piano come Benedetta Corti, soprano e Margherita Tani, contralto. Il direttore di questo singolo evento (oltre che direttore artistico dell’intero Festival) è Diego Terreni. Saranno inoltre presenti il  Pinturicchio Vocal Ensemble e l’Accademia Bajazet Orchestra, mentre Tiziana Criscuoli presenterà la serata, che sarà ad ingresso libero.

“Lo Stabar Mater di Pergolesi – evidenzia Diego Terreni – è uno dei lavori più importanti nell’ambito della musica italiana del 1700 e si segnala per la sua qualità ed anche per aspetti innovativi dal punto di vista stilistico e tecnico-compositivo, pur conservando ancora alcune forme tipiche della tradizione sacra.

Il Gloria di Vivaldi è sicuramente il suo lavoro più popolare nell’ambito della musica sacra. E’ una composizione esuberante e piena di carattere, che era stata dimenticata per anni e fu riscoperta nel 1920 da Alfredo Casella, compositore e pianista appassionato della musica vivaldiana. Il Gloria RV 589 (uno dei tre scritti da Vivaldi, ma a noi ne sono arrivati solo due) è diviso in dodici parti, tutte molto diverse tra loro per musicalità e tonalità”.

“Questo centro – sottolinea Fabrizio Betti artefice del Pinturicchio – si sta affermando sempre più come luogo di incontro e di condivisione nel quale diffondere cultura nei suoi vari aspetti e rendere la comunità partecipe della bellezza, dell’arte e della musica sono diventati obiettivi fondamentali. L’auspicio è che ci sia una buona partecipazione da parte della comunità lucchese a questo primo importante appuntamento con il festival di musica classica e lirica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.