Con tre etti di cocaina nell’auto: in manette foto

Arrestati in due: dalla vendita avrebbero guadagnato 20mila euro

Doppio arresto per droga dalla Polstrada di Lucca, sottosezione di Viareggio. In manette due persone che percorrevano l’A12 e, nella loro Opel Agila con all’interno occultati quasi tre etti di cocaina.

È accaduto ieri sera (8 dicembre), quando i due malviventi, un 44enne di origine irachena e un italiano di 60 anni, entrambi residenti alla Spezia, sono stati notati all’altezza dell’area di servizio Versilia Est da una pattuglia della sottosezione di Viareggio, che ha deciso di seguirne gli spostamenti.

I poliziotti, insospettiti dalle loro mosse, li hanno fermati poco dopo e, alla richiesta di dove stessero andando, non hanno avuto risposte convincenti. A quel punto è scattata la perquisizione e sotto il sedile di guida è spuntato fuori, ben occultato, un sacchetto trasparente con quasi tre etti di cocaina purissima che, con molta probabilità, era da piazzare lungo il litorale della Versilia.

Messi con le spalle al muro i due hanno iniziato a farfugliare qualcosa, ma gli investigatori non hanno avuto dubbi sulla loro attività di spaccio e li hanno arrestati, sequestrando loro l’autovettura, tre telefoni cellulari e la droga che, immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 20mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.