Virtus Lucca, tris di acquisti per la finale A Oro foto

Martinelli fa la 'spesa' in casa Fanfulla Lodigiana: ecco Accetta, Carucci e Dell'Acqua

Tre nuovi arrivi, tre nuove frecce all’interno di una squadra che sogna in grande. Dopo la conferma di Hosea Kisorio Kimeli, l’Atletica Virtus Lucca concretizza un nuovo colpo di mercato per la squadra maschile che nel 2020 disputerà la Finale A Oro: approdano in biancoceleste il triplista Edoardo Accetta, il velocista Edoardo Carucci e lo specialista delle prove multiple Luca Dell’Acqua.

Il trio proviene dalla Fanfulla Lodigiana, la società lombarda che quest’anno ha dovuto chiudere l’attività del settore assoluto maschile. L’operazione è stata possibile grazie ad una vera “magia” del direttore tecnico Matteo Martinelli, affiancato dal suo vice Fabio Pierotti, che sono riusciti a portare alla Virtus i tre atleti di punta della Fanfulla, convinti dalla bontà del progetto 2020 e dalle parole spese da atleti che già vestono biancoceleste come Lorenzo Carlone e Matteo Taviani.

Edoardo Accetta, saltatore del triplo di livello nazionale, con un primato bel oltre i 16 metri. Campione italiano allievi nel 2011, promesse nel 2016 e vicecampione assoluto nel 2018, Edoardo arriva a Lucca con grande entusiasmo: “Ho accettato la proposta – dice –  della Virtus perché ritengo sia il posto giusto per continuare a crescere dal punto di vista sportivo. Qui sono certo che sarò circondato da persone competenti e serie ed entrerò a far parte di un gruppo unito. La speranza è che il 2020 porti davvero grandi risultati”.

Luca Dell’Acqua arriva da una stagione difficile caratterizzata da un infortunio, è uno specialista delle prove multiple e ha vestito più volte la maglia azzurra. Grazie alla sua poliedricità darà profondità alla squadra. 24 anni, ingegnere civile, pratica atletica da quando aveva 8 anni. Dopo aver cominciato come mezzofondista si è dato alle prove multiple con grandi risultati tanto da vestire la maglia della nazionale in quattro occasioni, le più importanti nel 2017 in Coppa Europa e agli Europei.

“Dopo l’esperienza con la Fanfulla – dice Dell’Acqua –  avevo voglia di una nuova avventura, di mettermi a confronto con altre realtà e di disputare i Campionati Italiani di Società con una squadra di alto livello. Due ragazzi che conosco, Matteo Taviani e Marco Ribolzi, mi hanno parlato benissimo della Virtus e così… eccomi qua. Obiettivi per il 2020? La stagione è composta da mille variabili. Spero di stare bene, di non avere problemi e di dare il mio contributo. Voglio cominciare presto con le gare indoor”.

Edoardo Carucci è un velocista, specialista nei 400 ostacoli. Abita a Gorla Maggiore, ma studia e si allena a Cardiff in Galles dove studia sport management. Da giovanissimo, nell’Olgiate Olona, si cimentava nelle prove multiple, poi si è dedicato ai 400 ostacoli, dove detiene un personale di 54”3 ottenuto proprio nel 2019.

“Arrivo a Lucca con grandi aspettative – dice il velocista – È stato Lorenzo Carlone a parlarmi del progetto Virtus. Entro in una grande società sportiva, tra le dieci migliori in Italia, e disputare la finale A Oro per me è un salto di qualità importante. Nella scorsa stagione ho avuto alcuni problemi e purtroppo ho gareggiato poco. Voglio che il 2020 sia diverso. Mi sto allenando duramente, voglio scendere di almeno due secondi il mio personale. Sono in grado di farlo e l’occasione giusta potrebbe essere proprio la mia prima stagione con la Virtus Lucca”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.