Comune, confermate le alienazioni di palazzo ex Bertolli e Planetario

Nel piano anche la valorizzazione del mercato del Carmine

Approvato in Consiglio il piano delle alienazioni degli immobili del Comune di Lucca. All’interno, come ha esposto l’assessore Gabriele Bove, sono stati nuovamente inseriti tre immobili.

“Si tratta del palazzo ex Bertolli, già sede della Guardia di Finanza, oggetto di una importante variante nel novembre del 2016 e per cui un’asta è andata deserta lo scorso 12 novembre. Il prezzo è stato ribassato a 1,070 milioni di euro. L’altro immobile è il planetario in costruzione in via Salicchi, per cui è andata deserta la stessa asta del 12 novembre, il cui prezzo è ribassato a 750mila euro”.

“Per il mercato del Carmine – spiega Bove – non si tratta di alienazione ma di valorizzazione dell’immobile. Per la ristrutturazione si è valutato che servano 10 milioni di euro”.

Ad intervenire per l’opposizione è il consigliere Marco Martinelli: “Merita una riflessione su tutti – dice – in particolare il mercato del Carmine, inaugurato più volte da questa amministrazione, ma in realtà ancora fermo al palo. Manca una visione strategica sui contenitori della città, da inserire in un disegno complessivo, in modo tale da rendere un quadro chiaro e uniforme agli investitori che dovranno intervenire. La realtà di fatto è che, nonostante i proclami, il mercato del Carmine non ha ancora una destinazione ben chiara e non è inserito in un disegno organico di valorizzazione della città”.

Il piano delle alienazioni ottiene alla fine 17 voti favorevoli, uno contrario e due non voti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.