Piazzale Boccherini, sottopasso pronto in 70 giorni

Il Comune: "Ritardi imprevisti per concludere un'opera importante per Sant'Anna"

Non si fa attendere la risposta del Comune di Lucca alle accuse della commissione Città di Lucca di Confcommercio sui lavori a piazzale Boccherini.

“I cantieri – afferma l’amministrazione comunale – si aprono per realizzare opere pubbliche, nuove infrastrutture e interventi utili a migliorare la qualità della vita di chi vive, lavora e visita Lucca. L’amministrazione comunale ha investito 8 milioni di euro per Sant’Anna, e il sistema della rotatoria e sottopasso in piazzale Boccherini consentirà di superare una volta per tutte la frattura fra il centro storico e il quartiere che, grazie ai finanziamenti dei Quartieri Social, ha anche potuto dotarsi di una pista ciclabile che lo attraversa per tutta la sua lunghezza e lo collega in piena sicurezza con il centro storico”.

L’amministrazione sottolinea d’altra parte che i cantieri in generale, e ancora di più un grande cantiere come questo, “portano sempre con sé disagi e possono, purtroppo, non rispettare il cronoprogramma dei lavori a causa di imprevisti che, come tali, non possono in nessun modo essere preventivati“.

“Durante i primi scavi per il sottopasso – spiega – si sono verificati problemi rilevanti a causa della vicinanza di un fabbricato e dello spostamento di alcuni sottoservizi. Questo ha portato ad uno stop del cantiere per oltre tre mesi, che ovviamente si è ripercosso sull’intera programmazione temporale, facendo slittare la fine dei lavori di alcuni mesi. Si tratta di imprevisti tecnici ai quali la stessa amministrazione comunale deve adattarsi, perché è chiaro che tutti avremmo preferito aprire il sottopasso in occasione di Lucca Comics and Games. D’altra parte riteniamo che la sofferenza che indubbiamente stanno avendo alcune attività commerciali della zona, come succede purtroppo in casi simili, non possa essere motivo necessario e sufficiente per lo spostamento di un’attività. Gli esercenti infatti non decidono in una manciata di giorni di delocalizzare la propria impresa: lo fanno sulla base di un ragionamento complesso, che immaginiamo tenga conto di più fattori”.

L’assessore ai lavori pubblici Celestino Marchini – spiegano dal Comune – ha incontrato più volte i commercianti della zona, sia collegialmente che singolarmente, mettendo in atto le mitigazioni richieste, laddove possibili, come ad esempio la segnaletica integrativa e il parcheggio in via Catalani”.

Il nuovo cronoprogramma è dato: Gli interventi, in base alle indicazioni che la ditta ha fornito all’amministrazione comunale termineranno in 70 giorni lavorativi, quindi nel mese di marzo, impegnandosi a non interrompere il lavoro durante le prossime festività.

“Tutti, non solo la commissione Città di Lucca – conclude l’amministrazione comunale – ci auguriamo che non vi siamo altri imprevisti sul percorso che ci porterà a inaugurare un’opera infrastrutturale importante per Sant’Anna e più in generale per la viabilità cittadina. Un intervento di cui si è parlato per anni e che, adesso, vedrà finalmente la luce”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.