Pd: “Nessun risultato per Pietrasanta Sviluppo, Viviani si dimetta”

I dem si chiedono: "Quanto conta la Lega a Pietrasanta?"

Il Partito Democratico di Pietrasanta chiede le dimissioni del presidente di Pietrasanta Sviluppo, Claudio Viviani. Con la mozione di richiesta di dimissioni, il gruppo consiliare del Partito Democratico di Pietrasanta “vuole porre un problema amministrativo e di corretta gestione di una società pubblica che negli ultimi tre anni ha fatto complessivamente registrare notevoli perdite e che, al di là delle autopromozioni di Viviani, non ha risolto o portato avanti nessuno degli obiettivi principali che il consiglio comunale gli aveva posto”.

“Non sono stati fatti passi avanti– sostiene sempre il Pd – nel processo di recupero e di valorizzazione di alcuni immobili che erano stati conferiti a Pietrasanta Sviluppo, come l’area ex Macelli o l’area officina comunale al cimitero di Pietrasanta“.

“Al di là dei proclami – conclude la nota – ci sembra di poter rispondere zero progressi, zero sviluppo. L’unico sviluppo che la società promuove è quello delle sanzioni nei parcheggi. E questo sarebbe sufficiente a far richiedere al Sindaco le dimissioni e al Presidente a rimetterle, senza la forzatura della revoca che pure potrebbe essere utilizzata”.

“Ma il sindaco Giovannetti – continua a sostenere il Pd – evidentemente non ha la forza politica e personale di intervenire su un incaricato che dovrebbe essere di sua personale fiducia, e che invece si permette di irriderlo direttamente sulla stampa locale, dicendo che non terrà in alcun conto il parere né nel SIndaco né del consiglio comunale”.

Infatti il presidente di Pietrasanta Sviluppo è stato nominato su indicazione della Lega, ma allo stesso tempo è stato espulso dal partito stesso. Da qui il quesito che si pone il Pd: ”Quanto contano veramente a Pietrasanta il sindaco Giovannetti e la Lega, e chi tira veramente i fili della maggioranza di centrodestra?”.

Secondo il Pd nulla è cambiato nello schieramento del centrodestra, “se non il fatto che la Lega abbia monopolizzato il voto popolare in tutte le ultime elezioni. Ma l’uomo solo al comando è sempre quello, alla faccia dell’interesse di Pietrasanta che viene dopo di tutto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.