Esplosione provoca il crollo di una villetta a Pontetetto fotogallery

Ipotesi della fuga di gas. Controlli dei vigili del fuoco anche alle case vicine

Paurosa esplosione nel pomeriggio di oggi, intorno alle 15,10 (17 febbraio) in via dei Santeschi a Pontetetto. Per cause al vaglio dei vigili del fuoco, intervenuti sul posto, una forte deflagrazione ha fatto crollare una villetta di due piani, fortunatamente disabitata.

esplosione Pontetetto villetta via dei Santeschi Lucca

Lo scoppio si è sentito distintamente anche nei quartieri limitrofi, da San Donato a San Concordio. Tanta la paura soprattutto per i residenti della zona. Basti pensare che le porte e le finestre della facciata sono state proiettate nel campo di fronte alla villetta.

A parte i gravi danni alla villetta non ci sono stati feriti per l’esplosione. L’intervento dei vigili del fuoco, supportati dai sanitari del 118 per ogni necessità è stato effettuato con squadre ordinarie, cinofili e Usar ‬(Urban seearch and rescue) per escludere la presenza di persone sotto le macerie.

Fra le cause ritenute più probabili quella di una fuga di gas: prima dell’esplosione, infatti, si sarebbe sentito un forte odore di metano. L’intervento dei vigili del fuoco, una volta scongiurata la presenza di persone sotto le macerie, si è protratta per tutte le verifiche del caso. Prima è stato controllato il tetto con l’autoscala, poi con un drone si è provveduto alla verifica anche di possibili danni alle abitazioni vicine. Qualche lieve scalfittura è stata riscontrata solo alla facciata della casa limitrofa.

Per effettuare le operazioni in sicurezza è stata chiusa la strada ed è stata interrotta la fornitura di energia elettrica fino alle 18 circa.

I proprietari della villetta distrutta, arrivati sul posto, hanno confermato che era momentaneamente disabitata, ma non hanno voluto rilasciare dichiarazioni sull’accaduto.

A parlare è uno dei vicini di casa: “Ero sul divano e ho sentito una forte esplosione. Sono uscito fuori di casa per vedere cosa fosse accaduto e c’era una colonna di fumo nero e un principio d’incendio sulla palma di fronte alla facciata dell’edificio. Mia moglia è passata da quella strada un quarto d’ora prioma dell’episodio e tutti i detriti dopo il botto sono stati proiettati davanti alla casa. Non so cosa sarebbe potuto succedere se qualcuno ci passava in quel momento”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.