Pizzaiolo insospettabile in manette per spaccio

È stato fermato da carabinieri mentre vendeva hashish nelle vicinanze di un bar di Antraccoli

Pizzaiolo insospettabile in manette per spaccio di droga. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della sezione radiomobile di Lucca.

Il 30enne, residente a Capannori e di professione pizzaiolo, era da tempo finito nel mirino dei militari, sospettato di arrotondare la propria attività lavorativa con altre collaterali meno lecite. I carabinieri hanno così seguito i suoi movimenti e nella giornata di sabato lo hanno pedinato sino ad un bar di Antraccoli, nei pressi del quale, sotto gli occhi dei militari, ha ceduto ad un italiano di 57 anni una bustina contenente 4 grammi di marijuana.

Il giovane italiano aveva con sé, questo è risultato dalla perquisizione personale, ulteriori trenta grammi della stessa sostanza, mentre all’interno della sua abitazione sono stati recuperati oltre 50 grammi di un particolare tipo di anfetamina. Agli arresti domiciliari, il pizzaiolo comparirà questa mattina davanti al giudice.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.