Luci a led a Borgo a Mozzano, Orgoglio Comune torna all’attacco foto

Il gruppo di opposizione: "Peggiorata la visibilità e in via San Francesco manca un lampione"

Polemica sull’illuminazione a Borgo a Mozzano. A parlare è l’opposizione consiliare di Orgoglio Comune.

“Negli ultimi giorni – dice Orgoglio Comune – le strade del capoluogo sono oggetto di sostituzione delle vecchie lampade per l’illuminazione pubblica con quelle moderne a led. Come avvenuto nei paesi in cui è la modifica è già stata completata, quello che è proprio il caso di dire e che salta all’occhio, è il peggioramento della visibilità. La differenza fra i due sistemi di illuminazione, la si può ancora apprezzare in via Roma, dove sono presenti ancora, in un piccolo tratto, i vecchi lampioni. Ma la cosa diventa piuttosto grave in piazza Garibaldi (detta del mercato) dove, chi parcheggia di giorno rischia, al calar della notte, di non ritrovare la propria auto.  Forse è più illuminato un cimitero”.

“C’è poi l’incrocio con via San Francesco – prosegue Orgoglio Comune – in cui si trova l’istituto delle suore e qui il buio è davvero pericoloso. In quell’angolo, infatti, c’era un lampione che è cascato rovinosamente per un colpo di vento circa un anno e mezzo fa ma, ad oggi non è stato ancora sostituito nonostante il suo piedistallo è rimasto ancora monco del lampione, lasciando lo stop e le strisce pedonali completamente e pericolosamente invisibili la notte. Sperando che sia stata solo una svista ci auguriamo che si rimedi presto ricollocando il lampione anche se a led”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.