Quantcast

Controlli alle imprese del marmo, salta il confronto con la Regione: Cna convoca le aziende

Appuntamento lunedì (2 marzo) nella sede dell’associazione in via Pietra del Cardoso 2 a Pietrasanta

Nessun confronto fra Regione Toscana ed associazioni di categoria in merito ai controlli effettuati sulle imprese del marmo.

I provvedimenti presi a seguito della diffusione del coronavirus, infatti, impediranno ai rappresentanti delle imprese di incontrare personalmente i funzionari dell’ente regionale e confrontarsi sull’autorizzazione generale per le attività di lavorazione di inerti e materiali lapidei.

A comunicarlo è l’assessore Federica Fratoni in risposta al sollecito che le presidenze di Cna di Lucca e di Massa Carrara avevano mandato nei giorni scorsi.

Lo stesso assessore, d’altro canto, conferma la piena disponibilità al dialogo ed invia alle associazioni la bozza di documentazione degli atti redatte dagli uffici secondo le indicazioni emerse dai tavoli di confronto.

Le associazioni avranno tempo fino a mercoledì 4 marzo per inviare le loro valutazioni al fine di poterle considerare in fase di istruttoria.

Il percorso di emanazione delle due autorizzazioni generali prevede, infatti, fatte salve eventuali esigenze di approfondimento istruttorio, l’iscrizione alla seduta di giunta del 9 marzo della delibera sui criteri minimi e conseguentemente l’approvazione dell’autorizzazione generale a mezzo di decreto dirigenziale.

Per valutare in maniera approfondita le proposte avanzate dalla Regione Toscana in merito a questo delicatissimo argomento che riguarda oltre 600 imprese, per un totale di 3600 addetti, la Cna ha deciso di riunire di urgenza le aziende del settore per lunedì (2 marzo).

Dalle 18 alle 20, nella sede dell’associazione in via Pietra del Cardoso 2 a Pietrasanta, le aziende del marmo potranno quindi conoscere i documenti presentati dalla Regione ed esprimere le proprie opinioni in merito.

All’incontro saranno presenti il sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti, il vicesindaco di Seravezza Valentina Salvatori, il portavoce della Cna Marmo Daniele Cardini, il direttore dell’associazione Stephano Tesi e il consulente Giordano Bertoni. A fine riunione sarà redatto un documento contenente tutte le osservazioni che verrà inviato all’assessore Fratoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.