Coronavirus, carabinieri consegnano la pensione ad un 92enne di San Pietro a Vico

Si tratta di un servizio che i militari dell'arma offrono agli anziani. Ma occhio alle truffe

Stamani (9 aprile) i carabinieri della stazione di Borgo Giannotti hanno ritirato e poi consegnato la pensione a un signore 92enne residente nel territorio di San Pietro a Vico.

Si tratta di un servizio che nell’attuale situazione pandemica i militari dell’arma offrono alle persone anziane impossibilitate a raggiungere gli uffici postali, in applicazione di una specifica convenzione recentemente stipulata tra il comando generale dell’arma e Poste italiane. Ogni utente con più di 75 anni interessato al servizio può contattare la più vicina stazione dei carabinieri per chiedere informazioni al riguardo.

L’attività viene svolta esclusivamente da personale in uniforme e a bordo di autovettura in tinta istituzionale e ovviamente l’arma raccomanda di contattare immediatamente il 112 in caso di telefonata, contatto o visita, ricevuta successivamente alla consegna del denaro, da parte di persone non conosciute, verso i quali si chiede di non assecondare alcun tipo di richiesta.

La consegna della pensione di questa mattina è stato il primo episodio in provincia, essendo stata la circolare sottoscritta solo il 6 aprile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.