Quantcast

Pietrasanta, quasi raddoppiata la richiesta di aiuti alimentari

Il bilancio del Comune e della Consulta del volontariato dopo i primi mesi dall'inizio dell'emergenza

Sono quasi raddoppiate le famiglie e i cittadini di Pietrasanta che hanno fatto richiesta e beneficiato dei pacchi alimentari erogati dalle associazioni onlus Azzurra e il Grano. Rispetto al periodo precedente l’emergenza sanitaria, dove i nuclei familiari che periodicamente ricevevano il pacco alimentare erano 183 (549 persone), oggi sono 331 (993 persone). A tracciare un bilancio sono gli assessorati al sociale e all’associazionismo del Comune di Pietrasanta insieme alla Consulta del volontariato cittadina.

“Abbiamo utilizzato due linee per garantire il sostegno alimentare alle famiglie della comunità in difficoltà a causa del lockdown – spiega l’assessora Elisa Bartoli -. La prima attraverso il fondo di solidarietà alimentare e l’erogazione dei buoni spesa di cui hanno beneficiato 420 nuclei famiglia, l’altra attraverso la rete delle onlus Azzurra e il Grano che operano in questo settore da tanti anni. Chi ha ricevuto buoni spesa non ha ricevuto i pacchi alimentari e vice versa. Grazie a questo criterio siamo riusciti a dare risposte a quasi 1500 cittadini che tradotti in nuclei sono circa 700 famiglie. Tutto questo è stato possibile attraverso il coordinamento di tutti gli attori del nostro territorio, dai nostri servizi sociali per quanto riguarda i buoni alle associazioni e alla Consulta del volontariato che ci hanno permesso di essere concreti e rapidi nel mettere in condizioni le famiglie di avere quanto necessario dal punto di vista alimentare”.

“Il Covid ha creato una nuova categoria di poveri – spiega ancora la Bartoli -. Si tratta principalmente di precari, autonomi, stagionali. Famiglie che dalla mattina alla sera si sono ritrovate, probabilmente per la prima volta nella loro vita, in sofferenza. La nostra amministrazione è riuscita a dare risposte a tutti. C’è stata una grande solidarietà. Ringrazio Azzurra e il Grano per il supporto e l’esperienza e tutti coloro che in questi mesi hanno donato cibo e contributi per acquistare i prodotti alimentari. Pietrasanta ha dimostrato, anche in questa occasione, di essere una comunità straordinaria e solidale”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.