Focus sulla sanità per la capolista Pd Francesca Fazzi

Appuntamento domani all'hotel Guinigi con Cristina Petretti e Francesca Pacini

La campagna elettorale non può assomigliare alla lista della spesa e a fronte delle tantissime tematiche di rilievo, non ho voluto limitarmi a stilare un elenco di temi potenzialmente infinito, quanto del tutto, a mio parere inutile. Ho ritenuto invece di dedicare un approfondimento a tre temi per me fondamentali nel rapporto regione-territorio: scuola, cultura, sanità”.

Con queste parole Francesca Fazzi annuncia su Facebook l’appuntamento con medici, operatori sanitari e volontariato dedicato al tema della Sanità in programma all’hotel Guinigi domani (15 settembre) alle 17. Un incontro ’tecnico’, non aperto al pubblico (anche a causa delle normative anticovid) durante il quale la candidata capolista del Pd in provincia di Lucca per le prossime elezioni regionali, intende raccogliere istanze dal mondo della Sanità. Accanto a Francesca Fazzi, Cristina Petretti e Francesca Pacini per coordinare gli interventi degli invitati.

“Per ognuno dei temi – spiega – ho proposto ed organizzato un tavolo di lavoro e di discussione condiviso con esperti del settore. Per me è importante che l’ascolto e la proposta concreta siano prioritari e questo vale in articolare per settori che vedono diverse competenze sul campo. Dopo il tavolo dedicato alla scuola e il focus con il presidente Giani dedicato alla cultura, domani alle 17 mi confronterò sul grande tema della sanità”

“Le critiche sono parte fondamentale del percorso: ma la strada deve essere condivisa. Intendo raccogliere proposizioni anche critiche, ma sempre costruttive – afferma Fazzi – A fronte dei tantissimi macro-aspetti che meritano approfondimento e nuova attenzione e sui quali mi aspetto proposte e richieste, all’interno del grande tema della sanità ho particolarmente a cuore i diversamente abili e gli anziani, che credo meriterebbero un’attenzione decisamente maggiore. Nel mio programma ho riservato a queste due categorie un particolare interesse: credo che senza la dovuta attenzione verso di loro il cerchio della nostra socialità si inaridisca all’autoreferenzialità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.