Vinicio Marchioni ospite di eccezione al Lucca Film Festival

L'attore presenta al Centrale "Il Terremoto di Vanja: looking Cechov". Proseguono i concorsi

Star del cinema italiano, regista e attore, Vinicio Marchioni, il freddo di Romanzo Criminale, sarà l’ospite d’eccezione della sesta giornata del Lucca Film Festival e Europa Cinema, mercoledì (30 settembre), alle 21,30, al cinema Centrale, per presentare Il Terremoto di Vanja: looking Cechov.

Il documentario parte dal capolavoro di Čechov per indagare l’immobilità italiana post-terremoto attraverso il suo sguardo tragicomico, mostrando al pubblico la straordinaria forza umana dello scrittore e riportando l’attenzione sulle persone che ancora oggi combattono contro i danni subiti da quei tragici eventi. Grazie al dialogo ideale tra Marchioni e Čechov, cui presta la voce Toni Servillo, il documentario prende per mano lo spettatore e lo conduce in un molteplice viaggio: all’interno del lavoro teatrale, nei luoghi del terremoto, nelle parole e nell’anima del grande scrittore russo, raggiungendo i luoghi più importanti della sua vita. A dieci anni dal terremoto che ha distrutto L’Aquila e a tre da quello di Amatrice.

Altro evento della sesta giornata l’omaggio a Federico Fellini alla chiesa di San Francesco con il concerto, alle 20,30, dell’Orchestra della scuola di musica Sinfonia (che compie 25 anni dalla sua fondazione) sulle musiche del compositore Nino Rota, il più vicino collaboratore musicale del regista. Il concerto, curato dal pianista Massimo Salotti, prevede la partecipazione della Tuscan Chamber Orchestra di Etruria Musica, e rappresenterà un vero e proprio viaggio nei paesaggi sonori del cinema, con richiami alle melodie ed ai colori della letteratura musicale del cinema d’autore più celebre. Susanna Rigacci, come precedentemente annunciato, non sarà presente.

Al cinema Centrale di Lucca, il festival inizia alle 15 con il concorso cortometraggi e alle 17 due film in prima italiana per il concorso lungometraggi: Summer White di Rodrigo Ruiz Patterson sulla storia del tredicenne Rodrigo, ragazzino solitario che trova conforto nel profondo legame con la madre Valeria fino a quando non trova il nuovo fidanzato e Little Ballerinas di Anne-Claire Dolivet sulle vita delle ragazzine che aspirano a diventare ballerine del teatro dell’Opera di Parigi, tutte tra i 6 e i 10 anni e vivono, ogni giorno, sia a casa, che a scuola o per strada, con la passione per la danza.

In programma per la sesta giornata l’inizio di Over The Real, il festival internazionale di video arte alla sua quinta edizione, diretto da Maurizio Marco Tozzi, Lino Strangis, Veronica D’Auria (C.A.R.M.A., Roma), che si svolgerà a Lucca fino al 4 ottobre e vedrà la straordinaria partecipazione di Fabrizio Plessi che terrà un incontro venerdì (2 ottobre) alle 15,30, presso la Fondazione Ragghianti durante il quale saranno ripercorsi i momenti più salienti della sua formidabile carriera. Over The Real anche quest’anno presenterà le più significative linee di ricerca emerse negli ultimi anni nel panorama internazionale delle arti audiovisive e delle performance intermediali (programma su www.overthereal.com; info@overthereal.com).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.