Lotta contro il Covid per 16 giorni e muore a 47 anni all’ospedale Versilia

Solo pochi giorni prima era morto il padre di 70 anni. Il sindaco di Massarosa: "Una famiglia sterminata dal virus"

Tra le persone decedute, oggi (24 novembre), a causa del Covid 19 in Versilia, c’è anche Carmine Rozza, un 47enne di Massarosa.

L’uomo, che lavorava a Viareggio, alla Magic Games a Bicchio, era stato ricoverato all’ospedale Versilia già in gravi condizioni. Per 16 giorni ha lottato con tutte le sue forze, ma, purtroppo, non ce l’ha fatta.

Solo pochi giorni fa era morto per Coronavirus il padre Felice, 70 anni.

“Una famiglia, originaria della Campania ma da anni residente nel comune, particolarmente colpita, se non sterminata – spiega a Lucca in Diretta il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini – Anche la mamma di Carmine, 67 anni,  è ricoverata in terapia intensiva”.

“Ho seguito personalmente la famiglia, distrutta in pochi giorni da due gravi lutti – aggiunge il primo cittadino -, durante l’epidemia ho anche provveduto a fornire loro mascherine anti Covid Ffp2”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.