Terme di Bagni di Lucca, prorogato il bando per la gestione

Cisl: "Accordo con il Comune per salvaguardare i lavoratori"

“Le terme di Bagni di Lucca, per ora, sono salve”. Così Massimo Bani, segretario generale Cisl Toscana nord e Giovanni Bernicchi, segretario Fisascat Cisl.

“L’obiettivo – spiegano – è quello di traghettare il difficile momento storico e al momento il bersaglio è stato centrato, mettendo a segno il miglior risultato possibile in questa fase ancora tutta in salita. Nell’ultimo incontro con il Comune, infatti, è stata accolta la proposta di proroga a marzo del nuovo bando per la gestione delle terme. L’attuale gestore, in caso si presentasse la necessità, si è detto disponile anche un’ulteriore proroga fino a giugno, nel frattempo si incaricherebbe dei lavori di miglioria della struttura”.

“Il Comune – si legge nella nota – ha dimostrato disponibilità e lungimiranza in una partita che, in questo periodo, non è facile per nessuno. E’ chiaro che le terme per il Comune devono risultare un investimento motivato, come è chiaro che il gestore deve riuscire a far quadrare i propri conti. Legittime esigenze che noi, come Cisl, abbiamo tentato di conciliare, e per il momento ci riteniamo in parte soddisfatti di questo accordo per la proroga a marzo“.

Quindi il nuovo bando – a cui potrebbe concorrere anche l’attuale gestore – sarà aggiudicato entro marzo con l’impegno della società ad arrivare almeno a giugno. Il tempo di fare i passaggi di legge e di riprendere fiato e, soprattutto, di superare il difficile momento dal punto di vista turistico-ricettivo.

Fattore non secondario, con questo accordo abbiamo messo al sicuro tutti i posti di lavoro – sottolineano Bani e Bernicchi – I lavoratori delle terme, oltre 20, in questo momento ovviamente sono in cassa integrazione ma comunque ancora stabilmente nella pianta organica della struttura. E’ una boccata d’aria che ci fa ben sperare: al contrario, se fossimo andati a chiusura, non si sa quali conseguenze  questo avrebbe potuto avere nel lungo periodo. Se tutto va per il verso giusto, con la speranza di superare il momento della pandemia, con la ripresa del settore  si può invece prospettare anche  la garanzia occupazionale e  il beneficio di tutto il territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.