Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Covid, pronta una nuova ordinanza per fermare gli arrivi nelle seconde case in Toscana

Eugenio Giani: "Sarà in vigore da domani fino all'11 aprile"

Si avvicina la Pasqua, e il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, per limitare l’arrivo nelle seconde case ha predisposto nuova ordinanza.

Il Tar, come ricordato dal governatore, ha di recente sospeso la precedente ordinanza che consentiva di venire in Toscana, nella seconda cosa, solo ed esclusivamente chi avesse nella regione il proprio medico di famiglia.  La nuova ordinanza non sarà però basata sull’avere o no il medico curante in Toscana.

“L’ingresso in Toscana – sta scritto testo dell’ordinanza – in abitazioni diverse da quella principale da parte di persone non residenti è consentito solo in presenza di motivi di salute, di lavoro, di studio oppure per comprovate e gravi situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata”.

“Oggi firmerò l’ordinanza – ha affermato Giani – Ho riflettuto molto visto che la prima era stata sospesa dal Tar. La caratteristica di questa ordinanza è che non sarà impostata su una durata indeterminata, ma avrà una durata precisa, cioè da domani (21 marzo) all’11 aprile”

“L’abbiamo impostata non sul medico  – ha aggiunto – come la prima ordinanza che era anche a tempo indeterminato, ma per un periodo determinato, da oggi all’11 di aprile. Ce lo hanno richiesto tanti sindaci di zone come ad esempio la Versilia e trovo che sia giusto perché in un momento così delicato non è opportuno aumentare la densità della popolazione nelle località dove si concentrano molte seconde case”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.