Quantcast

Nuovo blitz antidroga in pineta a Viareggio: in manette un pusher, sequestrati stupefacenti e soldi foto

Lo spacciatore, beccato a vendere cocaina, ha tentato la fuga in bici tra la vetazione ma è stato bloccato. In corso di identificazione i vari acquirenti

Nuovo blitz dell’Arma in pineta a Viareggio: sequestrati droga e soldi, arrestato un pusher.
In corso di identificazione decine di acquirenti.

Prosegue l’operazione Pineta sicura da parte dei carabinieri della compagnia di Viareggio diretta dal maggiore Edoardo Cetola, che, già da diversi giorni, stanno svolgendo un’attenta attività di controllo al fine di prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno dell’area della pineta di ponente di Viareggio mediante l’impiego di diverse pattuglie, sia in uniforme che in abiti civili, che operano quotidiani controlli e perquisizioni a possibili spacciatori ed acquirenti ed attuano un’intensa vigilanza dei punti più sensibili al fenomeno dello spaccio di droghe.

In tale contesto, nel tardo pomeriggio di ieri (30 aprile) i carabinieri hanno arrestato in flagranza un 21 enne del Marocco, già noto alle forze di polizia, sorpreso mentre spacciava cocaina e hashish all’interno della fitta vegetazione della pineta di ponente. Il pusher infatti è stato notato da alcuni militari in abiti civili mentre si muoveva con fare sospetto in un punto isolato della pineta dove peraltro erano presenti una decina di altre persone, verosimilmente acquirenti, ora in corso di identificazione.

Poco dopo il sospetto dei carabinieri è risultato fondato, il giovane infatti è stato notato mentre cedeva un involucro ad un uomo che gli si era appena avvicinato ed è scattato il blitz dei militari.

Il pusher, vistosi scoperto, ha tentato la fuga con una mountain bike ma, dopo un inseguimento tra la vegetazione, nel corso del quale ha provato a disfarsi di un sacchetto in cellophane lanciandolo tra i rovi, è stato raggiunto e bloccato. I Carabinieri quindi lo hanno sottoposto a perquisizione e lo hanno trovato in possesso di 50 euro in varie banconote, provento dell’attività di spaccio, e hanno recuperato il sacchetto lanciato dallo stesso durante la fuga, all’interno del quale sono state trovate 25 dosi di cocaina, per un peso di quasi 30 grammi, e altre 15 dosi di hashish, di peso complessivo di circa 28 grammi

Contestualmente, un’altra pattuglia ha fermato l’acquirente che, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso della dose di cocaina appena acquistata, per la quale è stato segnalato alla prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti, e di un coltello a serramanico, per il quale è stato denunciato per porto abusivo di un’arma.

Completato il controllo, dunque, il pusher è stato dichiarato in arresto ed è stato poi ristretto in carcere a Lucca
Nel corso del servizio.

Una  donna di 60 anni è stata sorpresa alla guida del proprio veicolo subito dopo aver acquistato in pineta e consumato una dose di cocaina per la quale è stata segnalata alla prefettura quale assuntrice di sostanze stupefacenti ed è stata denunciata per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, essendo risultata positiva al test antidroga. Alla donna è stata inoltre sequestrata l’autovettura ai fini della confisca e sospesa la patente di guida.

Intanto i Carabinieri mantengono alta l’attenzione al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e proseguiranno anche nei prossimi giorni l’operazione “pineta sicura” al fine di contrastare con incisività le attività illecite di spaccio delle sostanze stupefacenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.