Quantcast

Sangue in piazza Shelley a Viareggio: un giovane accoltella un coetaneo alla coscia

Sul posto oltre al 118 anche la polizia

Scene di sangue ieri sera (1 maggio) in piazza Shelley a Viareggio. Un giovane ha accoltellato ad una coscia un coetaneo.

Immediato l’intervento del 118 che ha portato al pronto soccorso dell’ospedale Versilia in codice giallo il ragazzo ferito.

Sul posto le volanti del commisssariato di polizia per ricostruire quanto accaduto. Da quanto emerso, si sarebbe trattato di una rissa che ha coinvolto più ragazzi.

Il giovane accoltellatore, un minorenne, trovato con un coltello a serramanico, è stato denunciato per lesioni e porto abusivo d’armi. 

Al vaglio degli uomini del commissariato le immagini di quanto accaduto, ed eventuali ed ulteriori provvedimenti.
Il ragazzo denunciato, spiega il commissariato, è un 16enne nato a Camaiore ma residente a Viareggio, resosi responsabile del reato di lesioni aggravate e possesso di armi ed oggetti atti ad offendere, avendo ferito un coetaneo con arma bianca.

Le volanti sono intervenute a sirene spiegate intorno alle 19 in piazza Shelley, dopo la segnalazione di una violenta lite scoppiata tra alcuni ragazzi presenti nella piazza.

Mentre il personale sanitario, presente già sul posto, provvedeva a medicare e trasportare al pronto soccorso il giovane ferito ad una gamba, gli agenti sentiti alcuni ragazzi presenti sul luogo del fatto che gli hanno indicato che l’autore del ferimento si era rifugiato all’interno di un locale presente nelle vicinanze della piazza, lo hanno individuato. Il ragazzino ha ammesso quanto fatto e sottoposto ad un controllo è stato trovato in possesso di un coltello pieghevole (cosiddetto da portafoglio) con manico di plastica e lama da 9 centimetri che è stato sequestrato. Accompagnato negli uffici del commissariato per tutte le formalità di rito è stato denunciato e affidato ai genitori.

La vittima è stata dimessa dal pronto soccorso con prognosi di 10 giorni per ferita da arma bianca alla coscia destra e contusioni.

“Il Caffè Shelley si dissocia dal grave fatto accaduto nella piazza, chiarendo che i soggetti coinvolti non fanno parte della clientela abituale del locale – precisa il locale –  Siamo dispiaciuti per l’accaduto e stiamo valutando di trovare una soluzione con le forze dell’ordine per aiutarci a contenere persone non gradite che danneggiano la nomina del nostro bar. Speriamo che possiate comprendere la sofferenza che già stiamo attraversando e che questo accaduto non sia pretesto per ulteriori polemiche nei confronti del locale”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.