Quantcast

Massarosa, l’ex sindaco Coluccini: “La giunta vuole tagliare gli sgravi Tari alle famiglie”

Per un totale di 40mila euro. La consigliera Dell'Innocenti: "Una scelta che ci lascia basiti"

“La mia amministrazione ha ottenuto e lasciato disponibili risorse economiche per sconti e sgravi Tari come non ce ne sono mai state a Massarosa, ben 425mila euro per il 2021 – afferma Coluccini di Civica Massarosa – Si tratta di 279mila euro per sconti e riduzioni da destinare alle attività economiche e 146mila euro per le utenze domestiche di fondi ottenuti dal governo, a cui abbiamo aggiunto 40mila euro di soldi propri del Comune”.

“La sinistra all’opposizione – continua l’ex sindaco – ne chiedeva di più, invece per lunedì in consiglio comunale alla loro prima variazione di bilancio vogliono togliere i 40mila euro del Comune da destinare alla riduzione della Tari alle famiglie, lasciando solo i fondi che ho ottenuto dal ministero. La coerenza non è una loro virtù.”

Si unisce Michela Dell’Innocenti, FdI: “Inizialmente avevamo messo 40mila euro di soldi propri del Comune per dare un sostegno alle nostre attività commerciali colpite dalle chiusure per Covid, poi a seguito dei risultati che abbiamo ottenuto io e il sindaco Coluccini nel ruolo di consiglieri Anci, i fondi ottenuti per la riduzione della Tari sono risultati sufficienti a poter rimborsare il 50 per cento della tariffa Tari alle nostre attività. Quindi abbiamo deciso di destinarle alla riduzione o agevolazioni Tari alle famiglie aggiungendoli ai 146mila ottenuti dal ministero e portandoli a 186 mila”

“Considerato – aggiunge Dell’Innocenti – che i fondi ottenuti dal governo sono sottoposti a vicoli di assegnazione come prescritto dal ministero, mentre i 40mila nostri possono essere distribuiti con la massima libertà e volontà dell’amministrazione comunale, la scelta di togliere questi soldi dalla Tari ci lascia veramente basiti.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.