Quantcast

Versilia, la denuncia del coordinamento regionale 194: “Consultorio diretto da un medico obiettore” foto

La protesta dell'associazione contro l'Asl Toscana nord ovest dopo la nomina a coordinatrice del consultorio di Pontedera di una ginecologa obiettrice di coscienza

“In tutta la Toscana ci sono strutture ospedaliere dove il numero degli obiettori di coscienza supera di gran lunga quello dei medici che praticano gli aborti, ad esempio il Versilia, dove, tra l’altro, il consultorio è diretto da un medico obiettore“.  A denunciare i casi di medici obiettori è il coordinamento regionale 194, dopo la nomina a coordinatrice del consultorio di Pontedera di una ginecologa obiettrice di coscienza.

Questo in particolare il fatto che ha scatenato l’ira delle associazioni a favore dell’aborto che hanno organizzato la protesta davanti al presidio ospedaliero. Prontamente l’Asl Toscana nord ovest ha chiarito l’iter della nomina e assicurato che saranno garantiti tutti i diritti previsti dalla legge che consente alla donna l’interruzione volontaria di gravidanza.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.