Menu
RSS

Picchia moglie e figlia e minaccia carabinieri con martello

carabinieri1Una violenta lite tra le pareti domestiche è degenerata quando in soccorso di una donna e della figlia di 24 anni sono accorsi anche i carabinieri di Altopascio, minacciati dal marito, un 58enne del Turchetto, con un martello. E’ accaduto il 7 aprile scorso: l'uomo è stato denunciato per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale oltre che per maltrattamenti in famiglia.

Leggi tutto...

Scontrini, raffica di violazioni a Verdemura e Tattoo Expo

finanza1Scontrini fantasma, raffica di violazioni a Lucca Tatoo Expo e a Verdemura. Due manifestazioni che si sono svolte recentemente in città e che hanno registrato un boom di visitatori, ma che sono finite sotto la lente della Guardia di Finanza di Lucca che ha rilevato una raffica di violazioni sull'emissione degli scontrini, con una media del 44% di violazioni pari a quasi il doppio della media dei controlli di tutto il 2013, la cui percentuale si era attestata attorno al 23%. E’ un dato allarmante quello diffuso dalle fiamme gialle di Lucca. Su 38 standisti controllati, infatti, la Guardia di Finanza ha rilevato 17 irregolarità per mancata emissione dello scontrino o della ricevuta. Ai tatuatori solo 4 contestazioni su 14 (28%), agli ambulanti 13 su 24, pari al 54%.

Leggi tutto...

Cocaina a fiumi, sgominata banda che riforniva la Versilia

Auto-poliziaLa droga era destinata allo spaccio al dettaglio in tutta la Versilia: la banda di pusher è stata sgominata dalla polizia nel corso di alcuni mesi di indagini che nelle settimane hanno portato a numerosi arresti. La svolta dell'operazione eseguita dagli uomini della squadra mobile di Lucca in collaborazione con i commissariati e coordinata dal sostituto procuratore Aldo Ingangi è arrivata lo scorso 4 aprile. Sull'autostrada A12 è stato arrestato Abderrazzak Zraidi, 30 anni, di origini marocchine residente a Carrara, considerato a capo della banda degli spacciatori che riforniva tutta la Versilia. Il trentenne era stato pedinato e poi seguito dagli investigatori a bordo di un Mitsubishi Papero e poi bloccato e trovato con un carico di 1 chilo e trecento grammi di cocaina. Successivamente sono finiti in manette anche i presunti complici, a bordo di una Honda Matiz mentre l'altro era riuscito a fuggire. I due complici vennero arrestati per resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento personale. 

Leggi tutto...

Donne minacciate dagli ex, tre denunce in poche settimane

carabinierifurtocAncora donne minacciate e perseguitate dagli ex. Tre episodi avvenuti nel giro di poche settimane hanno portato alla denuncia di tre uomini. Nel primo caso a finire nei guai è stato un uomo di 36 anni. Già denunciato dalla sua ex convivente, una donna di 49 anni, che vive nella Piana di Lucca, ha continuato a perseguitarla, fino ad un episodio che ha deciso la donna a rivolgersi di nuovo ai carabinieri di Lammari. Il 18 marzo scorso, infatti, l'ex convivente le si è presentato a casa pretendendo di vedere la figlia neonata. Non ha usato le buone maniere e anzi ha minacciato e offeso la donna, quando lei gli ha chiesto di andarsene. 

Leggi tutto...

Truffata per l'acquisto di un Iphone su internet

pagamenti-on-line2-324x230E’ un'escalation di truffe online in provincia di Lucca. L'ultimo caso smascherato dai carabinieri è quello di cui è stata vittima una donna di 49 anni, residente a Lucca. Attraverso un sito internet di compravendite online ha acquistato un Iphone 5s, ma è rimasta truffata. Nei guai con l'accusa di frode informatica è finito un giovane di 26 anni, di origini calabresi. I carabinieri di Nozzano sono giunti a lui indagando sul numero di carta ricaricabile sulla quale la donna aveva versato il costo del telefono, una cifra superiore ai 500 euro. I militari sono risaliti al titolare della carta che ha detto però di averla data in uso all'amico, il 26enne che alla fine è stato denunciato. Per ora nessuna contestazione al reale titolare della carta ricaricabile che al momento risulterebbe estraneo alla truffa.

Leggi tutto...

Droga, sballo e furti: in 3 mesi 9 minorenni in manette

carabinierilucontrolloFanno del gruppo la loro forza e sono sempre più spregiudicati. Si ritrovano negli stessi luoghi del centro storico. Un appuntamento fisso, per bande di bulli tutti minorenni. Gruppi dai 10 ai 15 ragazzini che si spostano come un branco. Spesso è la droga, stando ai controlli delle forze dell'ordine, a fare da collante o, piuttosto da calamita. Alcuni di loro sono i giovanissimi finiti nei guai nei primi quattro mesi dell'anno. Dati impietosi, quelli diffusi dai carabinieri di Lucca, e che denotano una escalation delle denunce e perfino degli arresti nei confronti di giovanissimi, al di sotto dei 18 anni. 

Leggi tutto...

Droga a scuola, studente di 16 anni nei guai per spaccio

Schermata 04-2456763 alle 13.18.52Un ragazzino di appena 16 anni denunciato per cessione di stupefacenti e un altro di 13 segnalato al tribunale dei minori: sono accusati di aver ceduto della marijuana ad una ragazzina che frequenta la terza media di una scuola della Piana. E' l'esito degli accertamenti svolti dalla polizia dopo un episodio che risale al febbraio scorso e di cui gli agenti erano stati informati dallo stesso preside dopo che la ragazza era stata sorpresa a fumare nel bagno (Leggi). Del resto i controlli antidroga della polizia nelle scuole vanno avanti dall'inizio dell'anno con l'obiettivo di contrastare il fenomeno dell'assunzione delle droghe tra giovanissimi. E' con questo stesso obiettivo che gli uomini della squadra mobile di Lucca, condotti da Virgilio Russo e quelli della squadra volanti, sono entrati in azione stamani (15 aprile) al momento dell'apertura in un istituto superiore alla periferia di Lucca, e con l'aiuto del cane poliziotto Pando, del nucleo cinofili di Firenze, hanno sequestrato 6 dosi di marijuana per un totale di 5,80 grammi, un trinciamarijuana e cartine per spinelli. La droga che era stata nascosta in una matrioska e in un borsellino è stata trovata nei cestini nei  bagni. Il sospetto è che possano avercela gettata alcuni degli studenti, sorpresi dalla “visita” della polizia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter