Menu
RSS

Minaccia l'ex moglie con una mazza e finisce nei guai

carabinierisopralluogoUna relazione burrascosa e una separazione ancora più turbolenta. I dissapori tra ex coniugi sono finiti al centro di un'indagine della procura della repubblica di Lucca che ha iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di minacce l'ex marito di una donna lucchese, un 50enne originario del sud. L'ex moglie lo accusa infatti di averla minacciata con una mazza davanti agli occhi dei figli mentre si era recata nella loro casa di Saltocchio a prendere alcuni abiti che erano rimasti lì. I fatti risalgono al 13 novembre scorso. La donna, spaventata per l'atteggiamento dell'ex marito, si era rivolta ai carabinieri presentando una denuncia. Il sostituto procuratore Lucia Rugani, titolare dell'inchiesta, ha concluso le indagini.

Leggi tutto...

Fumogeno a presentazione Lucchese, chiuse le indagini

tifosi-luccheseOra sulla posizione penale del tifoso che accese un fumogeno durante la presentazione della squadra lo scorso 28 agosto allo stadio Porta Elisa, nonostante vicino a lui vi fossero molte persone, dovrà decidere il giudice per l'udienza preliminare. Il sostituto procuratore Lucia Rugani infatti ha concluso le indagini e sta per inoltrare il fascicolo alla cancelleria del gup. Durante le indagini gli investigatori hanno ascoltato vari testimoni e altri soggetti della tifoseria della Lucchese, per ricostruire la dinamica che portò il tifoso di 28 anni, residente a Lucca, ad accendere un fumogeno, creando un concreto pericolo, secondo gli inquirenti, per le altre persone intervenute alla manifestazione sportiva. In particolare infatti al 28enne supporter rossonero, la procura contesta la trasgressione di una regola ferrea nei luoghi sportivi, ovvero che non può essere acceso alcun fuoco o gioco pirotecnico, dal momento che la loro combustione potrebbe causare lesioni alle altre persone presenti.

Leggi tutto...

Ruba in lavanderia ma dimentica documenti: nei guai 40enne

carabinieri-durante-i-rilievi-con-la-gazzellaLadro maldestro finisce nei guai dopo un furto alla lavanderia a gettoni. E' successo lo scorso novembre in una lavanderia di Gorfigliano, la "Coccinella senza macchia". Un uomo, infatti, si è introdotto nel locale, penetrando da un negozio attiguo, dal quale ha asportato un borsello con all'interno 150 euro per poi fuggire dallo stesso varco da cui era entrato. La proprietaria dell'esercizio, una donna residente a Minucciano, non ha potuto far altro che denunciare la cosa ai carabinieri di Gramolazzo che, nell'ispezionare il luogo del furto, sotto una sedia, hanno trovato un portafoglio con all'interno documenti e bancomat a lui intestati. Insospettiti dal ritrovamento si sono recati a casa dell'uomo, un 40enne di Castelnuovo, per confermare i loro sospetti. L'uomo è stato denunciato per furto aggravato ed è di oggi il rinvio a giudizio. Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Gramolazzo coordinati dal pm Lucia Rugani del tribunale di Lucca.

Leggi tutto...

Dramma ad Anchiano: trovato morto a 18 anni

Ambulanza-notte-1728x800 cDramma oggi pomeriggio (13 gennaio) ad Anchiano, piccola frazione del comune di Borgo a Mozzano. Giovanni, 18 anni, di Lammari, è stato trovato morto nel letto dalla madre dell'amico che lo stava ospitando da qualche giorno. Avrebbe compiuto 19 anni il prossimo 24 gennaio. Per chiarire le cause della morte, è stata disposta l'autopsia. I carabinieri di Borgo a Mozzano intervenuti sul posto escludono la morte violenta, anche se seguono una pista ben precisa. Esclusa la morte violenta, potrebbe essere stato un malore ad uccidere il ragazzo, conosciuto da tutti con il soprannome di "polpetta", oppure qualche altra sostanza di cui potrebbe aver fatto uso, ma al momento si tratta soltanto di ipotesi avanzate per spiegare una tragedia che ha sconvolto tutti.

Leggi tutto...

Fiamme in un ex calzaturificio a Segromigno

vigili-del-fuoco-di-notteGiornata di straordinario lavoro per i vigili del fuoco, che dopo l'incendio all'impianto di bricchettaggio di Gallicano sono dovuti intervenire in prima serata a spegnere altri due incendi. Quello più rilevante si è verificato nel piazzale di un ex calzaturificio, ormai dismesso da tempo, in via Nuova a Segromigno in Piano. Le fiamme, scoppiate per cause ancora in corso di accertamento, attorno alle 19,50 hanno tenuto impegnata una intera squadra dei vigili del fuoco, che sono riusciti fortunatamente a circoscrivere l'incendio che sarebbe partito da un deposito di vecchie tomaie.

Leggi tutto...

Scoppia incendio all'impianto di bricchettaggio - Video

incendiobricchettaggiodueUn incendio provocato da un cortocircuito è scoppiato oggi pomeriggio (13 gennaio) all'esterno dell'impianto di bricchettaggio a Gallicano. A prendere fuoco un'area esterna dell'impianto di raffreddamento, realizzata recentemente per il filtraggio e il trattamento degli scarichi per combattere i cattivi odori, da sempre tallone d'achille del compattatore di rifiuti, nel mirino degli abitanti della zona. I vigili del fuoco di Castelnuovo sono accorsi sul posto con una squadra dopo aver ricevuto l'allarme, attorno alle 16,30. Fortunatamente il rogo è stato immediatamente circoscritto e i danni sarebbero limitati, anche se si è alzata una grossa colonna di fumo nero, visibile anche dai paesi limitrofi. Il rogo ha provocato il crollo di una delle due torri per la depurazione degli scarichi: fortunatamente nessuno è rimasto ferito, anche se è stata grande la paura. Anche tra le attività vicine che hanno udito un forte boato e poi hanno visto alzarsi la colonna di iumo nero. Sul posto si sono dirette anche le pattuglie della polizia municipale e i carabinieri, che si sono occupati anche di deviare la viabilità sulla fondovalle, per evitare disagi. Sul posto anche il sindaco di Gallicano, David Saisi, per verificare di persona la situazione. Anche se, fortunatamente, non sono andati in fiamme rifiuti speciali, sono scattate immediatamente le procedure di precauzione in casi come questo: il Comune, in via cautelativa, su Facebook ha consigliato ai cittadini di rimanere con le finestre chiuse in casa, per evitare di respirare i fumi, in attesa di capire meglio se possano esserci rischi per la salute. Nel frattempo è stato aperto anche il centro di protezione civile per coordinare l'attività di bonifica. In serata sono comunque stati esclusi problemi per la salute, anche se i Comuni interessati hanno emesso ordinanze vietando di mangiare frutta e verdura, raccolta in campi della zona, senza prima lavarla.

Leggi tutto...

Viaggiava nell'auto con 400 gratta e vinci rubati

polizia-questura-133-nuova-livrea-auto-171214-9Viaggiava su un'auto sprovvista di assicurazione con gran parte del bottino trafugato da un bar tabaccheria di Ponte Buggianese il 9 gennaio scorso. Un uomo di origini albanesi è stato bloccato nel pomeriggio di ieri (12 gennaio) nei pressi della questura di Lucca da una pattuglia del reparto prevenzione crimine della Toscana, impegnata in un servizio straordinario di controllo a Lucca. Gli agenti hanno identificato il conducente, e risultando già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, hanno deciso di perquisire anche l'auto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

skodaocatvaialuglio720