Menu
RSS

Grillo e la strage di Viareggio: accuse a Napolitano e Letta

“Giorgio Napolitano, sebbene gli sia stato più volte richiesto, non ha ancora esaudito il desiderio dei familiari delle vittime di incontrarlo, ma ha insignito Moretti dell'onorificenza di
Cavaliere del lavoro”. E' quanto si legge in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo nel quale si ricorda l'incidente ferroviario di Viareggio del 29 giugno di 5 anni fa, in cui morirono 33 persone. “Ma a infierire sulle ferite dei familiari e dei sopravvissuti c'è anche la decisione dell'allora presidente del consiglio Letta di non far costituire lo Stato come parte civile al processo perché si preferì agevolare la transazione con le assicurazioni di Fs e Gatx (la società proprietaria del convoglio che deraglio') anteponendo l'aspetto
economico rispetto alla ricerca della verita”, si legge ancora nel post, a firma di Gianluca Ferrara.

Leggi tutto...

Strage Viareggio, il vescovo: “Giustizia, non vendetta”

vescovoluccaAlla Casina dei Ricordi, con il sottofondo delle sirene al  passaggio dei treni, nel luogo simbolo del ricordo delle 32 vittime della strage di Viareggio a pochi passi da Via Ponchielli sono iniziate le commemorazioni a cinque anni dall'evento. Forti le parole del vescovo di Lucca, Italo Castellani, che ha celebrato la Messa per il quinto anniversario della strage. L'altro prelato ha detto che "va fatta giustizia, che non significa vendetta" e che bisogna "evitare che il profitto vada a scapito del valore del bene della persona umana".

Leggi tutto...

Mariani (Pd): “Strage di Viareggio, un dolore che non si può cancellare”

“A cinque anni dalla strage, il ricordo delle 32 vittime del disastro ferroviario di Viareggio porta con sé un dolore che non si può cancellare”. Lo dice la parlamentare Pd Raffaella Mariani. “I sopravvissuti, i familiari delle vittime, la città intera chiedono verità e giustizia: il processo è in corso, con l’impegno costante della magistratura che sta lavorando per giungere all’accertamento delle responsabilità. L'esigenza di una risposta chiara in questo senso è un assillo che tutta la comunità nazionale deve avvertire nei confronti di chi porta ancora i segni di quella notte terribile e di chi ha perso i propri cari”. Deve continuare “il lavoro per rendere i trasporti ferroviari sempre più sicuri: la costituzione dell’agenzia nazionale per la sicurezza è stato un passo importante, ma c’è ancora molto da fare, a partire da un sistema di controlli realmente efficaci, con un’attenzione particolare alle merci pericolose, e un piano di investimenti adeguato. In Parlamento continueremo a lavorare in questo senso”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter