Menu
RSS

Minaccia di morte la ex con un coltello: arrestato

  • Pubblicato in Cronaca

poliziacsE' andato sotto casa dell'ex e l'ha minacciata di morte. Aveva con sé anche un coltello lungo 27 centimetri, che avrebbe potuto usare contro la donna, se questa non avesse chiamato subito il 113. E' stata la squadra volante della questura a impedire che ieri sera le minacce di un 57enne lucchese, che era già stato condannato nel 2011 per un altro caso di stalking, usasse violenza contro la donna con la quale cinque anni fa aveva iniziato una relazione. E' stato arrestato e stamani è comparso di fronte al giudice per il processo con il rito direttissimo: ora è agli arresti domiciliari.

Leggi tutto...

Avvocato minacciata e perseguitata, arrestato lo stalker

  • Pubblicato in Cronaca

carabinierisopralluogoHa reso la vita impossibile all'avvocato che era stato nominato d'ufficio a difenderlo in un procedimento penale per molestie e a sua volta la malcapitata è diventata oggetto di una vera e propria persecuzione. Marco Massoni, 48 anni di Vorno, è tornato a perseguitare ancora il legale, dopo essere già finito nei guai una volta per gli stessi motivi. Nonostante infatti fosse stato colpito dal divieto di avvicinamento all'avvocato lucchese, il giovane l'aveva attesa sotto casa più volte, per poi pedinarla fino a lavoro, rendendole la vita impossibile di giorno ma anche di notte. E quando non si faceva vedere di persona, la riempiva di telefonate, svegliandola di soprassalto anche nel cuore della notte e disturbando anche i propri parenti. In molti casi l'aveva perfino minacciata per le sue frequentazioni e il suo lavoro, considerando la donna di sua proprietà.

Leggi tutto...

Solo studio e niente uscite la sera per i 5 baby bulli

  • Pubblicato in Cronaca

carabinieri-arrestiDovranno rientrare nelle loro abitazioni entro le 20 di sera, frequentare i servizi sociali a cui saranno assegnati e presentarsi a lezione a scuola con profitto. E' quanto è stato deciso dal tribunale dei minori di Firenze per i cinque baby bulli accusati di atti persecutori nei confronti di un 15enne della Piana di Lucca, molestato sull'autobus e a scuola e che erano stati colpiti dal provvedimento dell'affidamento in casa, misura cautelare assimilabile agli arresti domiciliari per i maggiorenni (Leggi). Il caso era scoppiato all'inizio dell'anno scolastico. I cinque, tutti tra i 15 e i 17 anni, residenti tra Capannori e Porcari, avevano preso di mira lo studente albanese, che frequentava la loro stessa scuola all'Isi di Barga. Lo insultavano per via delle sue origini e lo minacciavano, costringendolo a rimanere in piedi sull'autobus che li conduceva in Valle del Serchio dalla Piana o a sedersi da solo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

fabiaottobre720pa