Menu
RSS

Caccia al rapinatore del market, fuori pericolo la cassiera

pontetetto rapina pennymarket 3E’ fuori pericolo Ombretta Cordoni, la commessa di 60 anni, di San Giuliano Terme, ferita ieri (29 maggio) da un colpo di arma da fuoco, sparato da un rapinatore solitario al supermercato Penny Market di Pontetetto (Articolo e foto). I medici, in nottata, hanno sciolto la prognosi: la cassiera che è stata ferita per aver tentato di bloccare il bandito dovrebbe cavarsela in una trentina di giorni, anche se la donna resta ricoverata nella sub terapia intensiva dell'ospedale San Luca di Lucca. Intanto le indagini della polizia dopo la rapina choc vanno avanti senza sosta. Nel corso della serata e della notte sono scattate numerose perquisizioni domiciliari, a casa di pregiudicati o comunque di persone note alle forze dell'ordine. Il primo obiettivo degli investigatori della squadra mobile e della squadra volanti della questura è quello di trovare l'arma con la quale il rapinatore, peraltro a volto scoperto, ha sparato un colpo contro la commessa, prima di uscire dall'ingresso e dileguarsi a bordo di un grosso scooter.

Leggi tutto...

Bullismo e rapine, a 20 anni è sorvegliato speciale

poliziaindaginiluccalUn ragazzo di venti anni colpito dalla misura di sorveglianza speciale per due anni, con obbligo di soggiorno nel Comune di Lucca. E’ stata accolta dal tribunale di Lucca la richiesta presentata dal questore di Lucca nei confronti di un ventenne, che da quando aveva 14 anni, secondo l'accusa, aveva fatto parte di bande di giovani dedite ad atti di bullismo, fino ad arrivare, ancora minorenne, a compiere furti e rapine a mano armata. Il ragazzo è anche stato indagato con le accuse di ricettazione, danneggiamenti, minacce e percosse anche nei confronti di altri minorenni. L’ordinanza sarà notificata al giovane nell’istituto penitenziario ove è attualmente detenuto, dal quale, una volta che avrà espiato la pena residua, potrà recarsi solo nella abitazione di residenza dalla quale potrà allontanarsi per muoversi solo nell’area del comune di residenza dalle 8 del mattino fino alle 21 della sera.

Leggi tutto...

Ragazza va in overdose di eroina sulle Mura di Lucca

ambulanzanotteUna giovane donna di 30 anni salvata da un'overdose di eroina, che aveva assunto sulle Mura di Lucca, nei pressi del baluardo San Colombano. Un altro episodio allarmante che si è verificato venerdì scorso (21 maggio) in città. I carabinieri di Lucca adesso indagano per scoprire chi ha fornito la droga alla ragazza, che ha cominciato a sentirsi male dopo essere stata accompagnata da giovani conosciuti in un locale sulla cinta muraria. Un'ambulanza del 118 l'ha trasportata al pronto soccorso dell'ospedale San Luca, dove è giunta attorno alle 23 di sera. La giovane adesso sta bene, ma restano ancora da chiarire tanti punti della vicenda.

Leggi tutto...

Trovati con 40 grammi di eroina nell'auto: arrestati

foto-25Quaranta grammi di eroina nascosta in un astuccio nel cruscotto dell'auto. Stupefacente che al dettaglio sarebbe potuto valere ben oltre i 2.500 euro e che è stato sequestrato dai carabinieri della stazione di Pieve di Compito nel corso di un'operazione antidroga nella località del Compitese che si è conclusa ieri mattina (29 maggio) con l'arresto di due persone. In manette sono finiti Luca Falai, 45 anni di Altopascio, già noto perché aveva in almeno due episodi aveva minacciato di buttarsi dal tetto della sua casa, chiedendo un lavoro al Comune, e Giuseppe Amico, 32 anni, residente a Brindisi. Entrambi erano a bordo di un'auto intercettata attorno alle 10,30 di ieri mattina nel compitese. Una pattuglia dei militari del radiomobile si è insospettita quando ha visto l'auto sfrecciare ad altissima velocità. Dopo un breve inseguimento, i due sono stati bloccati. I militari che da tempo tenevano d'occhio Falai a causa di numerose segnalazioni su un sospetto via vai nella sua abitazione di Altopascio si sono subito resi conto che Giuseppe Amico, che si trovava al posto del passeggero, stava nervosamente frugando nel cruscotto.

Leggi tutto...

Pestaggi politici e cori nazisti, nei guai in 14

di Roberto Salotti
carabinieriindaginiaggressioniPresi di mira e picchiati sono per il taglio di capelli, o per il modo di vestirsi. Costretti a evitare i locali frequentati da un branco di giovani, accusato di pestaggi tra la Valle del Serchio e la Garfagnana, alcuni dei quali di chiara matrice politica, stando ai carabinieri che dopo lunghe e difficili indagini hanno denunciato 14 persone, tra cui una ragazza residente della Piana. Tutti giovani tra i 18 e i 26 anni, gli altri, abitanti tra Ghivizzano, Diecimo, Borgo a Mozzano, Castelnuovo e Molazzana. Tutti a vario titolo accusati di lesioni aggravate dai futili motivi, lesioni gravi o gravissime. A cinque di loro, invece, i carabinieri della compagnia di Castelnuovo, guidati dal capitano Paolo Volontè, contestano anche l'apologia del fascismo e l'istigazione all'odio razziale. Nel corso di una delle otto aggressioni che gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Lucia Rugani, attribuiscono a vario titolo a tutto il resto del branco, giovani skinheads vicini agli ambienti della destra, hanno intonato cori inneggianti ad Hitler. Un gruppo di giovani teste rasate, che secondo i carabinieri, aveva imposto la propria supremazia su molti altri frequentatori di locali e feste paesane: 14 ragazzi indagati a piede libero con accuse gravi.

Leggi tutto...

Cgil: “Rapina al Penny Market, serve una guardia giurata”

pontetettorapina pennymarket 5Una guardia giurata per garantire una maggiore sicurezza, soprattutto all'orario di chiusura. E' quello che chiedono, attraverso la Filcams Cgil di Lucca, i lavoratori del Penny Market di Pontetetto, dopo che ieri sera (29 maggio) una commessa che ha tentato di bloccare un rapinatore è stata ferita con un colpo di fucile (Articolo e foto). “La Filcams Cgil di Lucca - sottolinea Umberto Marchi - vuole esprimere sincera e profonda solidarietà alla lavoratrice del Penny Market di Pontetetto che ieri ha cercato di fermare un rapinatore nel negozio dove lavora, nella speranza si possa rimettere quanto prima e possa tornare in famiglia all’affetto dei suoi cari. È un gesto inaudito - afferma Marchi neo segretario della Filcams -, nessuno si sarebbe atteso una reazione così spropositata del bandito, ma forse i momenti duri che stiamo passando, il crollo economico, il lavoro che manca, aprono a fatti sempre più allarmanti”.

Leggi tutto...

Bandito spara alla cassiera del Penny Market - Foto

di Roberto Salotti
rapinasparipontetettoIl terrore esplode all'improvviso. In fila alla cassa di un supermercato. Un rapinatore che si nasconde tra i clienti, fingendo di dover pagare la spesa e poi, quando è vicino alla cassa, spintona un anziano, che sta ricevendo il resto dalla commessa e arraffa qualche centinaio di euro dalla cassa aperta. Poi si allontana come una furia, indispettito perché la cassiera cerca di bloccarlo, chiudendo la cassetta e allontanando le sue mani dal denaro. Fugge, ma quando è all'ingresso si volta e, da sotto una giacca, nascosto in una borsa gialla a tracolla da cui spuntano i fogli di un giornale, estrae un fucile e spara contro la donna, ferendola al torace. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter