Menu
RSS

Alunno ammanettato, polemica su servizio Iene

scuola12 1Polemica su un servizio della nota trasmissionte televisiva Le Iene. Nel servizio, infatti, si parla di un bambino iperattivo che sarebbe stato ammanettato in un istituto scolastico del Comune di Lucca, una scuola elementare e la cui foto sarebbe per qualche tempo girata in una chat di Whatsapp della classe. Ma il Comune di Lucca, in particolare l'assessora Ilaria Vietina, respinge in toto la ricostruzione: "Si tratta di una notizia priva di fondamento - dice - che comunque non riguarda una scuola del Comune di Lucca".

Leggi tutto...

Ruba in un negozio, fermato dai passanti

carabinieriLadro scappa con la cassa di un negozio di Viareggio ma viene bloccato da alcuni passanti e successivamente arrestato dai carabinieri. Nella serata di ieri (14 febbraio) quasi a ridosso dell’orario chiusura dei negozi, un 20enne di origine maghrebina, si è introdotto in un esercizio commerciale ed è riuscito a mettere le mani sulla cassa contenente parte dell’incasso giornaliero, approfittando di un momento di distrazione della proprietaria a cui aveva chiesto un’informazione.

Leggi tutto...

Danno erariale per Polo Fiere, si riparte da Corte Conti

polofierePolo Fiere di Lucca, c'è l'attesa pronuncia della Cassazione: il processo per il presunto danno erariale da 700mila euro a carico delll’ex sindaco di Lucca e 19 ex consiglieri comunali dovrà ripartire dal primo grado di giudizio della corte dei Conti. Nelle prossime settimane la procura regionale della corte dei Conti potrà quindi riassumere il procedimento che si era interrotto proprio in attesa delle decisioni degli ermellini.

Leggi tutto...

Stranieri irregolari a Viareggio, rimpatrio per tre

polizia nottepoliziotti 2Giornata di controlli per il commissariato di Viareggio in particolare per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e contro i furti.
Il personale di polizia ha individuato alcune persone, tutti irregolari e già conosciute dalle forze dell'ordine. Tre di questi sono stati accompagnati al Cpr di Torino, dove rimarranno in attesa di essere rimpatriati nei paesi di origine. Tra loro anche il fratello del giovane che nei giorni scorsi è stato sottoposto a fermo per l’aggressione all’agente di polizia nella pineta di ponente a Viareggio del 6 febbraio e che attualmente si trova in carcere a Lucca.

Leggi tutto...

Furti in casa, in manette banda dell'est Europa

carabinieri64 1 40 original 2Una banda dedita ai furti di appartamenti, che operava anche in provincia di Lucca, è stata oggetto di una vasta operazione dei carabinieri del Norm di Este, in provincia di Padova, assieme al nucleo carabinieri cinofili di Torreglia e ai militari dei comandi dell'arma dei vari territori interessati. Diverse le misure cautelari detentive eseguite e numerose le perquisizioni a persone responsabili di furti in appartamenti. L'operazione - come riporta il comando provinciale dei carabinieri di Padova - ha consentito di smantellare un'organizzazione costituita da un'intera famiglia, originaria dell'Est Europa, che agiva principalmente nelle province di Padova, Vicenza, Venezia, Rovigo e Lucca. La refurtiva è stata recuperata.

Leggi tutto...

Droga il commerciante in negozio e lo seduce per rapinarlo, poi minaccia di raccontare tutto alla moglie: arrestata

poliziaindaginiluccaHa drogato un commerciante con un potente antidepressivo e poi, quando lo ha visto vaneggiare dopo aver bevuto lo spumante che con una scusa le aveva versato insieme a gocce di benzodiazepina, ha iniziato a fargli delle avance sessuali per rapinarlo del denaro contenuto nel registratore di cassa. Una vicenda avvenuta nel giugno scorso in un negozio di Lucca, che è culminata in una delicata indagine che ieri è sfociata nell'arresto della donna, una 32enne di origini sinti, che è stata raggiunta da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dalla polizia, su richiesta del sostituto procuratore Sara Polino che ha coordinato l'inchiesta. Nel gennaio scorso, tra l'altro, la donna era tornata all'attacco: si era ripresentata, secondo l'accusa, nel negozio e aveva minacciato il commerciante di rivelare tutto alla moglie se non le avesse dato altri soldi. Era stata in realtà la coniuge a scoprire tutto quello che era accaduto, arrivando in negozio dopo la rapina e trovando il marito in uno stato confusionale. Dopo averlo accompagnato in pronto soccorso, era tornata nell'attività per guardare i video delle telecamere di sorveglianza e aveva scoperto tutto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter