Menu
RSS

Si finge poliziotto per truffare un'anziana: in manette

poliziaindaginiSi finge ispettore di polizia per truffare una signora anziana. Ma i poliziotti, quelli veri, sventano la truffa e arrestano il responsabile.
E' successo ieri mattina a Sant'Anna dopo la segnalazione di una residente che aveva allertato il 113 poco prima di effettuare un prelievo di 2500 euro per conto della nonna di 83 anni. La nonna le aveva riferito di essere stata prima chiamata al telefono di casa da un sedicente ispettore della Questura, che le aveva riferito che il figlio era stato fermato dalla Polizia perché aveva causato un grave incidente stradale, ma che se i parenti, per il risarcimento dei danni, avessero consegnato nell’immediato la somma di 2.500 euro ad un ispettore della Polizia l’uomo sarebbe stato liberato e non avrebbe subìto il ritiro della patente di guida.

Leggi tutto...

Auto si ribalta dopo lo scontro a Lammari - Foto

c4270d08a8abb78153a312815bb88761Incidente spettacolare ma per fortuna senza gravi conseguenze questa sera, intorno all'una di notte sul viale Europa a Lammari, davanti al nuovo Mc Donald's. Per cause ancora da accertare un'auto, una Alfa Mito guidata da un giovane benzinaio della zona, si è ribaltata. Vista la dinamica dell'incidente sul posto è stata chiamata immediatamente l'ambulanza per il soccorso ma gli occupanti delle due vetture coinvolte, usciti illesi ma un po' scossi dallo scontro, hanno rifiutato le cure mediche. I rilievi dell'incidente, che ha coinvolto anche una Renault Modus, che usciva dal parcheggio del centro commerciale l'Airone, dove ha finito la sua corsa la vettura ribaltata, sono stati affidati ai Carabinieri che hanno cercato di fare chiarezza sulla dinamica. L'unica certezza è che la vettura che poi si è ribaltata percorreva il viale Europa in direzione Lunata mentre l'altra macchina usciva dall'area davanti al centro commerciale.

Leggi tutto...

Baby vandali bruciano cartelloni pubblicitari in via Paoli

di Roberto Salotti
IMG 20140611 184056“Distruggo, quindi esisto”. E’ per certi versi molto difficile azzardare la dinamica che “arma” la mano di baby teppisti che, con episodi che hanno avuto eco anche recentissimamente - dalle fioriere rotte nella zona di Porta Santa Maria o in via Roma (Leggi), alle scritte spray sulle saracinesche di bar e muri di piazza Bernardini (Articolo e foto) - spadroneggiano in tutto il centro storico. Con una sola legge: distruggere, tanto per distruggere. L'ultimo episodio, alquanto movimentato, risale a oggi pomeriggio (11 giugno) in via Brunero Paoli. Un gruppo di adolescenti - uno, di 15 anni, è stato bloccato - ha appiccato il fuoco ai cartelloni pubblicitari affissi sul muro esterno del tanto discusso immobile che l'amministrazione comunale vuole riqualificare, con la creazione di sette alloggi per l'emergenza abitativa. Oggi quell'emergenza si chiama degrado, e per gli abitanti della zona l'episodio di oggi lo dimostra a chiare lettere.
Una bravata, certo. Ma che avrebbe potuto avere gravissime conseguenze, stando ai primi rilievi di polizia municipale e vigili del fuoco. A pochi passi, infatti, c'è il locale caldaia di una scuola: i pompieri hanno dovuto lavorare non poco per “raffreddare” le pareti, annerite dalle fiamme che hanno raggiunto la tettoia in legno del muro e evitare rischi di ogni genere.

Leggi tutto...

Teppisti all'assalto della chiesa di San Paolino - Foto

f6e456d8ae6440a301ed2a943c2bfdc4Un raid vandalico è stato messo a segno attorno alle 18 di oggi (11 giugno) all'interno della chiesa di San Paolino, in centro storico a Lucca. A dare l'allarme è stato il sagrestano, che si è accorto dei danneggiamenti. I malviventi, rimasti per ora sconosciuti, hanno preso di mira il tabernacolo, vicino all'altare, e hanno tentato di forzarlo. Spaventati forse dall'arrivo di qualcuno, hanno rotto due lampade ad olio, dileguandosi velocemente. Del raid “sacrilego” è stato immediatamente informato il parroco Agostino Banducci, che si è precipitato in chiesa, dando l'allarme ai carabinieri. Sul posto i militari della stazione di Lucca e quelli del radiomobile hanno avviato le indagini del caso.

Leggi tutto...

Muore sulla tomba della moglie: dramma al cimitero

di Roberto Salotti
ambulanza-del-118-durante-il-soccorso-2E’ morto sulla tomba della moglie, defunta da qualche anno. Un dramma, nel dramma che si è consumato questa mattina (10 giugno) al cimitero comunale di Coreglia. Un improvviso malore ha stroncato sul colpo la vita ad un pensionato di 83 anni, che viveva da solo in paese: era andato attorno alle 11 a cambiare i fiori dalla sepoltura della moglie, come era solito fare ogni settimana, raccontano in paese. Oggi però un drammatico destino ha stravolto quel rito così intimo che andava avanti da tempo: Rinaldo Chiappa si è accasciato sul marmo della tomba della moglie, stroncato da un malore che non gli ha lasciato alcuno scampo. E’ stato trovato aggrappato alla lapide, come in un ultimo abbraccio d'amore alla moglie defunta. 

Leggi tutto...

Brucia auto nel concessionario, danneggiate altre 5 vetture

CARAB-631x419Un incendio provocato forse da un cortocircuito ha completamente distrutto un'auto all'interno del concessionario Auto Esse di Porcari. Il rogo esploso ieri pomeriggio (10 giugno) ha provocato danni anche ad altre cinque vetture che erano parcheggiate vicino a quella che ha preso fuoco. Ingenti i danni, non inferiori a diverse decine di migliaia di euro. A dare l'allarme sono stati i titolari del salone, che hanno tentato di spegnere l'incendio con gli estintori e hanno avvisato i vigili del fuoco. I pompieri sono giunti sul posto con un mezzo e hanno spento l'incendio, le cui cause - secondo i carabinieri di Capannori intervenuti per i rilievi del caso - sembrerebbero del tutto accidentali.

Leggi tutto...

Blitz nel centro massaggi: due lavoratrici erano al nero

carabinieriflucalNuovo blitz in un centro massaggi della Piana di Lucca gestito da cinesi: i militari del nucleo ispettorato del lavoro e gli uomini della direzione provinciale del lavoro hanno sospeso l'attività ed elevato una multa da 5mila euro al titolare, un cinese di 39 anni residente a Padova, dopo aver scoperto due massaggiatrici impiegate senza un regolare contratto. Il controllo è scattato ieri pomeriggio (10 giugno) nel centro massaggi che si trova a Porcari. I carabinieri hanno verificato i contratti dei lavoratori presenti e si sono resi conto che due massaggiatrici erano al nero. E’ scattata quindi la sanzione e la sospensione dell'attività.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter