Quantcast

Ladri sventrano la cassaforte e rubano tutto l’oro

di Roberto Salotti
Un vero e proprio assalto. I ladri sono riusciti a segare la grata della finestra del bagno di una casa di corte in via comunale Carraia e a sventrare la cassaforte, portando via tutto quanto l’oro insieme a qualche centinaio di euro. I ricordi di una vita di una famiglia di Carraia si sono volatilizzati così, in meno di un’ora e mezza, domenica pomeriggio (20 dicembre). Il bottino è ingente e supera, secondo una stima approssimativa fatta dai proprietari, i 20mila euro. La banda non ha risparmiato nulla e ha portato via dall’abitazione anche le catenine e i braccialetti dei battesimi e delle comunioni dei figli della coppia, che ha scoperto la casa a soqquadro rientrando dopo una passeggiata domenica pomeriggio.

“Siamo stati fuori dalle 17 alle 18,30 – racconta la padrona di casa – e ci hanno portato via tutto, tutti i ricordi della nostra vita. Ho 60 anni e più nessun oggetto che ricordi i momenti più belli della mia vita e di quella della mia famiglia”.
C’è grande amarezza in questa donna, che racconta di come i malviventi hanno cambiato la vita sua e dei suoi familiari. I malviventi sono arrivati dal retro della casa, dove ci sono campi che con l’oscurità diventano una via di fuga per le bande che compiono le incursioni. La gang si è messa al lavoro e hanno smurato la grata a protezione della finestra del bagno sul retro. Poi sono andati nel resto della casa, frugando ovunque. Ma il loro unico obiettivo era la cassaforte. L’hanno aperta, forse con una mola, rubando tutti gli oggetti d’oro che si trovavano custoditi all’interno. I gioielli della proprietaria e i ricordi dei suoi figli quando erano bambini e adolescenti. Hanno trovato anche del denaro, poche centinaia di euro, e hanno preso anche quello. Poi forse sono stati disturbati da qualcosa, forse addirittura dall’arrivo della famiglia e sono fuggiti nei campi. Non hanno toccato i televisori e un computer portatile che si trovava su un tavolo in soggiorno. Appena aperta la porta di casa, i proprietari hanno dato l’allarme chiamando il 112. Ma dei malviventi non c’era più alcuna traccia.
“Non si può vivere così – commenta la proprietaria -, nella costante paura che ti portino via le cose più care e che ti cancellino i ricordi. Questa zona è bersagliata dai ladri e servono più controlli, non solo e non tanto di notte, ma durante il pomeriggio”.
Nel fine settimana i ladri hanno colpito anche in una casa a San Giusto di Compito. Il proprietario rientrando a casa nel tardo pomeriggio di domenica ha visto i ladri scappare nei campi dopo che avevano visitato la sua abitazione. I carabinieri arrivati sul posto hanno iniziato subito le ricerche dei malviventi ma questi ultimi favoriti dall’oscurità sono riusciti a non farsi acciuffare.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.